Periferiche PS3Si blocca la causa tra Sony e l'hacker GeoHot 

Fare il jailbreak costa caro...

Le ultime manovre in termini di jailbreak istituite da GeoHot sulla console PlayStation 3 si sono rivelate da una parte vincenti, visto che a quanto pare l'hack in effetti funziona, ma dall'altra pericolose, in quanto Sony ha portato come prevedibile lo stesso GeoHot direttamente in tribunale. Il punto sta nel fatto che proprio il tribunale scelto dalla casa giapponese potrebbe rivelarsi un vincolo, in quanto sebbene San Francisco - appunto sede della causa - sia collegato agli account Twitter, Youtube e PayPal utilizzati dall'hacker (e perciò comporterebbero un riferimento allo della California), per il giudice non ci sarebbero gli estremi della localizzazione visto che il crimine è stato consumato nel New Jersey dove effettivamente George Francis Hotz (GeoHot) ha la residenza. Tale cavillo ha momentaneamente bloccato il procedimento penale, che dovrà aggiornarsi. Ne attendiamo gli sviluppi.

Fonte: Joystiq Si blocca la causa tra Sony e l'hacker GeoHot

TI POTREBBE INTERESSARE