Guerrilla pensa a PSP  13

Potrebbe tornare ai portatili

Steven ter Heide, producer di Guerrilla Games, ha fatto sapere che il team di sviluppo potrebbe tornare a lavorare su PSP dopo le fatiche di Killzone 3.

Pur rimanendo pienamente concentrati su PlayStation 3, lo sviluppo su PSP è "qualcosa a cui stiamo pensando", ha riferito ter Heide a Gamasutra, d'altra parte è un ambito su cui il team ha già avuto modo di focalizzarsi con l'uscita di Killzone Liberation nel 2006, al momento l'unico prodotto di Guerrilla su PSP.

"Abbiamo costruito esperienza, strumenti di sviluppo ed engine su quella piattaforma", ha detto ter Heide, "terremo d'occhio l'ambiente per vedere se c'è qualche proposta che ci possa interessare, è davvero uno dei benefici che deriva dall'essere uno studio first-party, accesso privilegiato a tutti i nuovi giocattoli!". La frase peraltro potrebbe essere interpretata anche come riguardante la nuova console portatile di Sony, ovvero NGP, sulla quale è già in lavorazione un nuovo episodio spin-off di Killzone ma ad opera di Studio Cambridge. Considerando che dopo Killzone 3 Guerrilla dovrebbe occuparsi di un nuovo IP, tutte le prospettive sono aperte.

Fonte: Gamasutra