The Elder Scrolls V: SkyrimSkyrim - "nuovi" dettagli 

Dopo il trailer un'altra ondata di informazioni

Dopo il suggestivo trailer, che rialleghiamo in calce all'articolo, e dopo la conferma che si tratta della versione console, e nello specifico di quella per Xbox 360, arriva un nuovo articolo di Official Xbox Magazine che, seppure sia in gran parte costituito di informazioni già lette, approfondisce alcune feature di The Elder Scroll V: Skyrim.


- Confermato il funzionamento delle "Urla del drago". Si tratta di parole magiche in combinazioni da tre formulate nella lingua dei draghi. Ogni formula funziona pronunciando anche solo la prima parola ma continuando a premere il tasto dorsale vengono pronunciate via via anche le altre due potenziando gli effetti del potere. I poteri vanno dal rallentamento del tempo alla possibilità di scagliare lontano i nemici che ci circondano.
- Confermate anche le mosse finali. Nel trailer abbiamo visto due mosse degli assassini ma anche il combattimento standard consentirà azioni speciali come quella di piantare la spada nel petto dell'avversario.
- Tra gli spells ci sarà la telecinesi che consentirà di raccogliere oggetti a distanza o di sollevarli per lanciari agli avversari.
- Le rune possono essere usate come trappole. Una runa di ghiaccio nel terreno, per esempio, impalerà l'avversario quando ci cammina sopra.
- Uno dei talenti è "tagli profondi". Questo talento consente per esempio di ferire gravemente un avversario per poi nascondersi e lasciare che muoia dissanguato.
- Il bilanciamento del gioco consente di mescolare armi e magia anche per uscire da situazioni in cui per esempio l'abilità con le armi del nostro personaggio non è sufficiente a sconfiggere un nemico.
- Il sistema di gestione del combattimento diviso tra le due mani ricorderà ai giocatori la serie BioShock.
- Se un giocatore dovesse raggiungere la cima di una delle montagne di Skyrim, tutta la neve che vedrà è completamente dinamica.
- Tutte le razze importanti di Elder Scrolls sono in Skyrim.
- La razza scelta all'inizio influisce solo sulle statistiche di base mentre il personaggio sarà plasmato dalle azioni compiute in gioco.
- I talenti hanno effetti diretti e visibili.
- Il motore grafico è riscritto quasi da zero.
- Le città sono tutte uniche e non vedremo il riciclo di asset di Oblivion.
- Ci sono 120 dungeon, ognuno dei quali caratterizzato da un'atmosfera peculiare e pieno di trappole e puzzle.
- Prima o poi il giocatore dovrà combattere con un drago e non si tratta di un compito facile.
- I draghi non sono basati su script. Vagano per l'intero mondo di gioco e occasionalmente atterrano dove più gli aggrada.
- Confermato anche il "Radiant Story System" che determina azioni e conseguenze relative all'IA. Uccidere una persona può scatenare l'ira dei suoi parenti. Lasciare una spada incustodita consente a un aggressore di impossessarsene per attaccare il protagonista.

TI POTREBBE INTERESSARE