Periferiche PS3La tecnologia Fusion per i prossimi modelli di PlayStation e Xbox? 

Le soluzioni integrate rappresentano il futuro, per AMD

Durante un'intervista con X-bit labs, Neal Robison di AMD ha parlato della tecnologia Fusion e delle sue possibili applicazioni nella prossima generazione di home console.
Secondo Robison, una soluzione integrata come quella offerta da AMD permetterebbe agli sviluppatori di sfruttare al meglio le capacità tecniche di eventuali nuovi modelli di PlayStation e Xbox, specie considerando il ciclo vitale tipico di tali piattaforme.
Quando gli è stato fatto notare che le console tradizionalmente non utilizzano processori basati sull'architettura x86, Robison ha portato l'esempio della prima Xbox, capace di eccellenti performance per l'epoca e dotata di un processore di quel tipo. Il discorso verterebbe infatti più sugli strumenti a disposizione che non sull'architettura utilizzata. Nel caso di PlayStation 3, l'uso di un processore Cell non ha permesso a Sony di evitare l'aggiunta di una GPU separata, e tale processo alla fine dei conti non ha avuto un buon impatto in termini prestazionali, quantomeno all'inizio.
Infine, X-bit labs ha preso in considerazione il fattore prezzo, chiedendo a Robison se una soluzione di tipo Fusion per i prossimi modelli di PlayStation e Xbox risulterebbe accessibile dal punto di vista economico pur garantendo prestazioni all'altezza delle aspettative. L'esponente di AMD ha risposto che la tecnologia Fusion garantisce un'ottima scalabilità verso l'alto e verso il basso, e che dunque potrebbe prestarsi agli usi più disparati, incluso un utilizzo per le prossime generazioni di home console.

Fonte: X-bit labs
La tecnologia Fusion per i prossimi modelli di PlayStation e Xbox?