ValveSteam ha rallentato Valve nello sviluppo dei giochi 

Questo è quanto afferma il CEO di Stardock

Per Brad Wardell, CEO di Stardock, il motivo principale per il rallentamento di Valve nello sviluppo dei giochi è Steam. Praticamente, Newell e soci sarebbero vittime del loro stesso successo, costretti a dirottare tempo e risorse sulla piattaforma di digital delivery più diffusa su PC.

La dichiarazione è nata con l'intento di spiegare come mai Stardock stia vendendo Impulse a Gamestop, ovvero per evitare di dover concentrare le proprie forze sul lato della vendita (che sia anche un modo per spiegare come mai lo sviluppo di Elemental War of Magic sia andato maluccio?).

Wardell ha quindi rincarato la dose dichiarando perentoriamente che è questo il motivo vero per il quale non sono più usciti titoli della serie Half-Life.

Insomma, Valve avrebbe concentrato i suoi sforzi sullo sviluppo di Steam, dove ha i maggiori profitti, tralasciando tutto il resto e inglobando progetti terzi (Portal, Left 4 Dead su tutti) per continuare a esistere anche dal lato sviluppo.

Chissà se a Newell sia andato di traverso un panino leggendo queste affermazioni e, soprattutto, chissà come risponderà all'analisi di Wardell.

Fonte: VG247

TI POTREBBE INTERESSARE