Software HouseAnonymous risponde con un video: nega il coinvolgimento nella vicenda PSN 

Nessun coinvolgimento, è un problema interno - dicono

Arriva con un altro video-messaggio la risposta di Anonymous ai sospetti sulle possibili responsabilità del gruppo nel recente affaire PSN.

Il gruppo anonimo di hacker assortiti nega il coinvolgimento diretto nell'attività di "intrusione dall'esterno" che ha causato il caos totale nel servizio online di PlayStation 3 e ha portato alla disattivazione dei server ormai da due o tre giorni a questa parte. Nonostante non escluda l'eventuale intervento di altri "anon", attacca Sony sostenendo di strumentalizzare il conflitto con Anonymous mentre la situazione sarebbe piuttosto legata ad un "problema interno" con la gesione dei server della compagnia.

Nel caso non abbiate seguito l'imbarazzante vicenda, il PSN si trova offline da svariate ore, cosa inizialmente non dichiarata in maniera ufficiale da Sony, poi ammessa come misura cautelativa per venire a capo di alcune "intrusioni esterne" avvenute durante la settimana. Ovviamente la vicenda assume una certa rilevanza per la quantità di dati personali contenuti nella piattaforma online Sony e considerando il tempo impiegato dalla casa nipponica per ristabilire l'ordine nel servizio, viene da pensare che il danno sia stato piuttosto importante. Attendiamo dunque risposte da parte di Sony e sviluppi sulla faccenda.

Fonte: AnonNews.org

TI POTREBBE INTERESSARE