Metro: Last LightMetro 2034 di Dmitry Glukhovsky: la storia continua 

Arriva il sequel di Metro 2033

Multiplayer.it Edizioni é lieta di annunciare l'uscita di Metro 2034, l'atteso sequel del bestseller russo Metro 2033 diDmitry Glukhovsky, atipico romanzo di fantascienza, un noir post atomico, ambientato in una Mosca in rovina, dove radiazioni e chimere create geneticamente hanno reso la superficie completamente inabitabile dagli esseri umani.

Pubblicato in Russia nel 2009, 2034 ha venduto nei primi sei mesi di uscita piú di 300 mila copie, attestandosi tra i migliori romanzi russi di quel periodo.

Come il suo predecessore, Metro 2034 ha avuto una doppia pubblicazione, cartacea ed online, letta gratuitamente da oltre 1 milione di internauti.

Piú profondo, filosofico ed introspettivo del precedente, in questo nuovo romanzo Glukhovsky approfondisce e delinea meglio i personaggi del precedente capitolo e per la prima volta affronta il tema dell'amore, grazie ad una nuova eroina Sasha.

Dall'introduzione:

"2034 d.C. - Tutto il mondo é ridotto in rovina.
L'umanitá é stata quasi interamente annientata. Le cittá semidistrutte sono diventate invivibili a causa dell'alto livello di radiazioni... La civiltá sta scomparendo. Le storie dei grandi uomini si confondono con ricordi ammantati di frottole e si trasformano in leggende...".


SINOSSI
Un anno dopo la conclusione dei fatti raccontati nel primo capitolo di Metro, la narrazione riprende dalla stazione "Sevastopolskaya" della Metropolitana di Mosca.
Dopo vent'anni dall'inizio della guerra, il mondo in superficie resta completamente ostile all'homo sapiens. I cittadini della "Sevastopolskaya" hanno trasformato la stazione in una piccola fortezza per sopravvivere alle infinite ondate di mostri provenienti dalla vicina stazione "Chertanovskaya".
Considerano la loro casa come una specie di "Sparta", addestrando i loro guerrieri cosí bene da essere temuti dal resto della metropolitana.
In piú, gli ingegneri della "Sevastopolskaya" sono riusciti a costruire numerose stazioni idroelettriche in grado di utilizzare le correnti sotterranee, rendendole un'inestimabile scorta di elettricitá per "Ganza" e il resto della metropolitana moscovita.
Tutto sembra procedere per il verso giusto, ma c'é un problema fatale che neanche i coraggiosi abitanti di "Sevastopolskaya" non possono risolvere: la distanza dal centro.

Metro 2034 é giá disponibile in tutte le librerie, online ed all'interno della grande distribuzione.

Al Salone del libro di Torino 2011, il 14 maggio alle 11.30 presso la Sala Book, all'interno dell'Oval, si terrá la conferenza stampa di presentazione del libro:

"L'Universo nato nella metropolitana di Mosca si espande: Metro 2034 e l'esperienza italiana del Metro Universe!"
Tra gli ospiti: Tullio Avoledo e Francesco Pannofino.

TI POTREBBE INTERESSARE