Torchlight IITorchlight - 5 milioni di copie pirata nella sola Cina 

Runic non è preoccupata

Max Schaefer, CEO di Runic Games, ha dichiarato di non essere preoccupato per la pirateria nonostante il dilagare del fenomeno in relazione a Torchlight. Secondo Schaefer infatti le copie pirata aiutano comunque a formare un audience che può essere catturato grazie a una politica dei prezzi non aggressiva. Inoltre secondo il CEO sarebbe inutile torturare i giocatori con protezioni oppressive, capaci solo di far innervosire l'utenza.
Il dirigente ha poi confermato la presenza della LAN in Torchlight 2. Una feature che il team ha introdotto volentieri non avendo la necessità commerciale di attirare per forza i giocatori in un'infrastruttura online. E infine Schafer ha anche confermato che i modder, ai quali saranno fornitigli stessi tool utilizzati dagli sviluppatori, potranno anche creare mappe multiplayer da 50 giocatori.

Fonte: PC Gamer

TI POTREBBE INTERESSARE