Child of Eden per PS3, i motivi del ritardo  0

Non c'è di mezzo un'esclusiva temporale, chiarisce Q Entertainment

Visto il ritardo rispetto alla versione Xbox 360, già nei negozi, qualcuno ha pensato che la versione PlayStation 3 di Child of Eden fosse stata posticipata volutamente per via di un accordo commerciale con Microsoft. La cosa, però, è stata fermamente smentita da Q Entertainment.

"Stiamo facendo tutto da soli, non vogliamo esternalizzare lo sviluppo del gioco", ha dichiarato il producer James Mielke. "Stiamo lavorando a tempo pieno sulla versione PS3 del gioco, e nonostante Child of Eden sia stato concepito su Xbox 360, arriverà sulla console Sony in tempi ragionevolmente rapidi."

Alla domanda se il ritardo implicherà l'aggiunta di feature extra, anche in termini di supporto del Move, Leike ha risposto: "Non posso dire nulla al riguardo, tranne che sarà valsa la pena di aspettare. Per tutti quelli che possiedono una PlayStation 3, una bella TV e una buona varietà di controller."

Possiamo dunque supporre che la versione PS3 di Child of Eden non solo supporterà il Move, ma anche la visualizzazione in 3D sulle TV compatibili. Cosa pensa Q Entertainment della possibilità di inserire, grazie alla capacità del blu-ray, contenuti extra sullo stesso disco del gioco? Magari una versione PS3 di Rez HD?

"Tanta gente ce lo chiede, e credo ci siano delle possibilità in futuro", ha risposto il producer. "Non ci siamo ancora mossi in tale direzione, ma non c'è ragione per cui non dovremmo portare Rez anche su PlayStation 3, a parte le risorse a disposizione."

Fonte: Giant Bomb