Battlefield 3 sarà più invitante e accessibile per tutti  99

Le richieste della massa sono commercialmente importanti, ma il mercato tende a uniformare i prodotti eliminando la capacità di innovare.

Per l'ennesima volta quest'anno sentiamo pronunciare la parola accessibilità abbinata a un titolo di prossima uscita. D'altronde la strada per il successo passa senza dubbio dal gradimento dei giocatori, ma questo fa bene alla qualità dei titoli? Senza dubbio lo scopriremo presto.
Parlando di Battlefield 3 Lars Gustavsson ha affermato che questa volta non sarà costruito per andare incontro ai gusti e alle scelte del team, come è accaduto per il secondo capitolo, ma per lasciare libertà di scelta ai giocatori. Modalità come Conquest o Rush saranno comunque presenti nel titolo che però consentirà anche di giocare in modo più leggero magari usando solo la fanteria, essendo più indipendenti dalla squadra o semplicemente buttandosi nel team deathmatch per un'esperienza di gioco più immediata.

Fonte: CVG