Hitman: Absolution - Il perché dei 6 anni di sviluppo  45

Nuovo engine e nuova intelligenza artificiale

L'attesa di 6 anni tra l'ultimo Hitman e Absolution è dovuta alla volontà di offrire un prodotto più complesso e completo. Lo ha rivelato a CVG Christian Elverdam, direttore del gameplay di Hitman: Absolution. Per il nuovo titolo infatti IO Interactive ha costruito il nuovo motore, chiamato Glacier 2, a partire dalle fondamenta. Secondo Elverdam uno degli elementi più importanti del nuovo engine è l'intelligenza artificiale e già nella presentazione mostrata in occasione dell'E3 sono visibili meccaniche peculiari come quelle legate ai travestimenti dell'Agente 47.

Il protagonista infatti si presenta ad alcuni hippie vestito da poliziotto e questi ovviamente non sono ben disposti nei suoi confronti. In ogni caso la loro reazione non è quella di attaccarlo visto che lo credono un agente. Ma se fosse arrivato in abiti standard i personaggi sarebbero stati ben disposti nei suoi confronti. Questa complessità caratterizza anche gli incontri dell'Agente 47 con la vera polizia. Le forze dell'ordine infatti non attaccheranno automaticamente il nostro "eroe", soprattutto se non sono stati testimoni di omicidi. In caso contrario ovviamente i poliziotti potranno ricorrere alla violenza e potranno anche chiamare rinforzi ingaggiando combattimenti su larga scala.

Fonte: CVG