Todd Hollenshead e il futuro di id Software  15

Quando arriveranno macchine più potenti le sfrutteremo all'osso

Durante la QuakeCon il CEO di id, Todd Hollenshead, non ha risparmiato il fiato trattando un'enorme argomenti relativi al futuro della software house. Ovviamente RAGE ha avuto la sua parte di pubblicità e il dirigente ha affermato che l'allungarsi della vita di questa generazione ha prodotto enormi benefici circa lo sviluppo e la base installata di macchine.

Ma secondo id Software la tecnologia è importante e non siamo nemmeno lontanamente vicini al realismo visivo, al momento in cui le novità saranno quasi impercettibili. I programmatori hanno ancora moltissimi limiti e devono fare molti sacrifici e anche con la tecnologia attuale potrebbero tranquillamente usare il doppio della potenza di calcolo disponibile ad oggi.

Hollenshead ha inoltre menzionato Doom 4 che è attualmente in via di sviluppo ed è senza dubbio il prossimo big della compagnia. Nessuna parola invece per il prossimo Quake. Carmack lo ha menzionato qualche tempo fa ma evidentemente il progetto è ancora in alto mare.