Periferiche 3DSTGS 2011 - Nintendo non convince gli investitori e le azioni crollano 

Non un buon momento per Nintendo in borsa

Nonostante la presentazione pre-TGS 2011 per Nintendo sia stata ricca di novità e titoli anche di grande richiamo, evidentemente lo show non ha convinto la borsa nipponica a Tokyo, dove le azioni della grande N hanno subito ieri, subito dopo la conferenza, un crollo del 5%.

La situazione sembra paradossale, visto che Nintendo 3DS ha dimostrato invece di avere un futuro piuttosto solido con la line-up presentata al TGS 2011. Il problema sembra a monte rispetto ai giochi: "Nintendo è riuscita a portare verso i videogiochi quelle persone che non sono videogiocatori", ha spiegato Mitsushige Akino, chief fund manager di Ichiyoshi Investment in proposito, "ma questi non cercano più di soddisfare le proprie necessità con i prodotti Nintendo, si dedicano invece ai giochi sul mercato mobile".

Per questo, "la presentazione di nuovi giochi [su Nintendo 3DS] non fa alcuna differenza" per quanto riguarda la quotazione delle azioni. Secondo Makoto Kikuchi, CEO di Myojo Asset Management, la via giusta da percorrere per Nintendo sarebbe quella di tornare a concentrarsi sullo sviluppo dei giochi per le console domestiche, titoli da fruire in casa per tutta la famiglia.

Fonte: Reuters

TI POTREBBE INTERESSARE