Max Payne 3 - Nuovi dettagli sull'ambientazione  29

Jeronimo Barrera ci rassicura: Max Payne 3 sarà fedele alla serie

In una lunga intervista con Gamespot Jeronimo Barrera di Rockstar ha svelato alcuni dettagli relativi al Max Payne 3. Innanzitutto per Max non sono passati molti anni dall'epilogo del secondo capitolo e la scelta di farsi crescere la barba, e di rasarsi, dipende sia dai drammi che ha vissuto sia dalla necessità di cambiare volto per sorprendere i nemici.

Barrera ha poi affermato che le atmosfere del titolo saranno comunque noire. Ovviamente sarà differente poichè ambientato in Brasile, ma San Paolo può essere oscura quanto New York. D'altronde il genere noire riguarda tematiche e atmosfere più che locazioni geografiche. Inoltre, ha affermato l'intervistato, il gioco sarà ambientato anche di notte e in zone molto diverse da quelle mostrate fin'ora e non mancheranno nè la voce di James McCaffrey nè i fumetti.

Secondo le parole di Barrera dobbiamo quindi aspettarci un noire moderno, in stile Man on Fire di Denzel Washington per internderci. D'altronde la pellicola condivide parte della trama con il terzo Max Payne che vede Max nei panni di un ex poliziotto che è emigrato in Sud America per lasciarsi un'oscuro passato alle spalle. E i parallelismi continuano visto che anche Max, come Denzel, si trova a fare da guardia del corpo a una ricca famiglia coinvolta nei giochi di potere di una metropoli latina.

Link: Gamespot