I Am Alive - Ubisoft Shanghai ha dovuto ripartire dall'inizio  28

Una lunga storia

La storia di I Am Alive a quanto pare è stata anche più accidentata di quanto potesse sembrare dall'esterno: secondo quanto riferito da Aurelian Palasse di Ubisoft a Eurogamer, il team di sviluppo incaricato di concludere il gioco, Ubisoft Shangai, ha dovuto ricostruire tutto dall'inizio, cancellando buona parte di quanto sviluppato fino a quel momento da Darkworks.

Presentato con un interessante trailer nel 2008, il gioco è scomparso dai radar per poi tornare al centro dell'attenzione qualche tempo fa, con l'annuncio del ritardo e del passaggio di mano a Ubi Shanghai, incaricata di completare lo sviluppo. A quanto pare però il lavoro è stato più impegnativo del previsto, anche a causa della volontà di renderlo maggiormente realistico nell'aspetto. Il primo video mostrato era in computer grafica, ma l'obiettivo del team che l'ha preso in consegna è stato quello di avvicinare il gioco "giocato" quanto più possibile a quel taglio e quell'ambientazione vista nel trailer.

I Am Alive dovrebbe infine arrivare questo inverno su Xbox Live Arcade e PlayStation Network, ma una data precisa ancora non è stata annunciata. La struttura è quella di una sorta di "survival" basato sull'azione all'interno di un'ambientazione disastrata da un enorme cataclisma.

Fonte: Eurogamer.net