Gli smartphone Apple e Android rosicchiano la fetta di RIM e Microsoft  13

Il mercato americano premia Android e Apple

Nonostante il già consolidato successo Apple continua a crescere entrando nelle tasche dell'11,2% dei possessori di smartphone statunitensi. In termini di market share, considerando le 5 maggiori forze in gioco in termini di sistemi operativi mobile, Apple puà vantare il 28.7% con una crescita dell'1.4%. Non male per un'azienda che guadagna da tutti i propri cellulari, da tutti i propri sistemi operativi e da tutte le applicazioni a pagamento.

Android segue invece una filosofia inversa fatta di decine di terminali per ogni tasca e gusto. Ovviamente quest'impostazione può riservare qualche brutta sorpresa in termini di compatibilità per giochi e applicazioni ma grazie ai terminali di punta e alla crescente ottimizzazione la fetta di Android negli USA è cresciuta di 3.1 punti percentuali portando l'OS a coprire il 46,9% del mercato. Un numero impressionante che si affianca all'evoluzione del sistema operativo Google e dei terminali che lo ospitano.

A fare le spese della crescita di Android e Apple sono ovviamente RIM, Microsoft e Symbian. La prima tra l'altro, nonostante mantenga una notevole fetta di mercato con il 16,6% di market share, è scesa di ben 3.1 punti. Minore il calo di Microsoft e Symbian ma lo è anche la fetta di mercato occupata con la prima al 5,2% e la seconda al 1,5%. Il mercato USA mobile risulta comunque in crescita nonostante i problemi economici del paese. A questo punto siamo ovviamente curiosi di sapere gli effetti della crisi, in parte lasciata libera di proliferare propro da chi si presenta come sostenitore del mercato, sul mercato tecnologico italiano.