NintendoIwata: con Wii U Nintendo non entrerà nella costosa corsa all’ultima tecnologia 

La grafica non è tutto

I videogiocatori si sa, dicono sempre che la grafica non è tutto in un videogioco per poi commentare sempre e solo quella. Secondo Satoru Iwata, con Wii U Nintendo non vuole prendere parte alla gara all'ultima tecnologica dei suoi rivali, considerata fin troppo costosa.

Durante il Q&A per gli investitori della scorsa settimana, il CEO della grande N ha affermato che, nonostante la presenza di titoli dal grande impatto visivo, come la serie The Legend of Zelda la quale beneficerà enormemente della potenza della nuova console, Wii U sarà competitiva in altre aree.

"Stiamo cercando di fare un sistema che non sia costretto a competere con gli altri in aspetti dove le uniche armi a disposizione dei contendenti siano solo un impiego massiccio di risorse economiche e tempi di sviluppo molto lunghi."

La filosofia di Nintendo verso lo sviluppo del software è sempre stata 'le dimensioni non contano', filosofia che vuole traghettare nel Wii U. Per Iwata non tutti i giochi devono richiedere grossi team di sviluppo e anni di lavoro per essere realizzati, nonostante ammetta che c'è bisogno anche di titoli simili sulle console casalinghe.

Iwata prosegue facendo un esempio diretto con il software sviluppato da Nintendo, nel caso la serie Rhythm Heaven, la cui bellezza non risiede nella grafica fotorealistica o nella quantità di elementi che formano il gameplay, che anzi avrebbero finito per danneggiarla.

Insomma, l'importante per Nintendo è avere una gamma di prodotti ampia e variegata che trovi l'apprezzamento del maggior numero di giocatori possibili.

Fonte: eurogamer.net