PlayStation Vita, ecco perché l'UMD Passport è disponibile solo in Giappone  19

Una questione legata alla domanda, dice Shuhei Yoshida

Nel corso di un'intervista rilasciata a Wired, Shuhei Yoshida di Sony Worldwide Studios ha dichiarato che i motivi per cui l'UMD Passport è disponibile solo in Giappone sono legati alla domanda per i giochi PSP sulla nuova console, alta fra gli utenti nipponici ma bassa fra quelli occidentali.

"Mi spiace per l'assenza di questo tipo di offerta negli USA, ma ci sono due fattori che hanno contribuito a prendere tale decisione", ha detto Yoshida. "Il sistema è disponibile in Giappone perché lì c'è un'alta domanda in termini di giochi per PSP. Se date un'occhiata alle uscite per PSP in Giappone, vedrete che ci sono tanti nuovi titoli. Molte persone, dunque, sono interessate a giocare con i titoli per PSP in formato retail su PlayStation Vita e ciò potrebbe spingerli ad acquistare la console."

"C'è bisogno di una alta domanda da parte degli utenti per introdurre un programma del genere, insomma. Inoltre i giochi per PSP in formato digitale che vengono venduti negli USA o in Europa arrivano su PlayStation Store a prezzi ragionevoli. Potete acquistare Final Fantasy Tactics per 10 dollari, ad esempio, ed è un ottimo prezzo. Sono davvero tanti i giochi venduti a prezzi interessanti. Gli utenti giapponesi non potranno scaricare gratuitamente i giochi che già possiedono in formato UMD perché la cosa ci costerebbe molto in termini di sviluppo e mantenimento del sistema, per questo chiediamo loro fra i 5 e i 10 dollari per ricevere una copia digitale di qualcosa che già possiedono. Ma se per lo stesso prezzo negli USA e in Europa è possibile acquistare i giochi direttamente, allora un sistema come l'UMD Passport non ha molto senso", ha concluso.

Fonte: Wired