NeverDeadRebellion: lo sviluppo di NeverDead è stato impegnativo 

Per colpa della divergenza di vedute con Konami

Il boss di Rebellion, Jason Kingsley, ha rilasciato una serie di dichiarazioni riguardanti lo sviluppo di NeverDead, e di come le divergenze di opinion con il publisher giapponese, Konami, abbiano reso impegnativo lo sviluppo.

Konami ha fatto dirigere il gioco da Shinta Nojiri, che alla fine aveva l'ultima parola su tutti gli aspetti del gioco, lasciando a Rebellion la parte tecnica.

"Quando qualcuno ti paga per ballare, devi ballare. Puoi dirgli che non vuoi ballare in un certo modo, ma se ti ordina di farlo, devi eseguire."

Detto questo Kingsley non ce l'ha con Konami per i pessimi voti ricevuti dal gioco, ma è contento che il suo team stia lavorando in piena autonomia su Sniper V2 Elite, perché sviluppare cooperando si rivela essere quasi sempre controproducente, soprattutto quando le parti non vogliono recedere dalle proprie opinioni.

Fonte: VG247

TI POTREBBE INTERESSARE