Allen riflette sulla tragedia di New York  0

Allen riflette sulla tragedia di New York

Woody Allen, in visita nel nostro paese per la presentazione del suo ultimo film “La Maledizione dello Scorpione di Giada” dichiara di essere “scioccato ma non sorpreso” per gli attacchi terroristici che hanno colpito l’America l’undici settembre scorso e ammette di essere stato critico nei confronti di George Bush prima della tragedia, ma la sua opinione su di lui è cambiata, ora crede che il Presidente Bush stia facendo un buon lavoro nel dopo – disastro. “Sapevamo che nessun paese al mondo, nessuna città al mondo fosse immune dal terrorismo” ha detto Allen. “Non ci aspettavamo che New York lo fosse. Ma siamo scioccati dall’irrazionalità dell’atto stesso, per la morte insensata di 5.000 persone”. Woody Allen, che ha ritratto la “Grande Mela” in uno splendido e struggente Bianco e Nero nel film "Manhattan" e che da sempre si dichiara innamorato della sua città, si trovava a New York nel momento della tragedia.

Click per ingrandire