God of War IIIAsmussen su God of War 3 e i mini-giochi erotici: s'ha da fa' o non s'ha da fa'? 

Oramai le occasioni per parlare di God of War 3 non mancano, a fronte della sempre crescente attenzione che ruota attorno all'atteso terzo capitolo dell'epopea di Kratos. Quest'oggi è il turno di scoprire quali siano le riflessioni ed i dubbi relativi all'inserimento dei minghiochi sessuali che in qualche modo hanno sempre avuto la propria nicchia all'interno dei passati capitoli del gioco. Stig Asmussen, alla direzione del gioco, ha spiegato che l'inserimento di tali situazioni sia una sorta di arma a doppio taglio per la produzione: "siamo dannati se li facciamo, siamo dannati se non li facciamo", dice. Se non vengono inclusi affatto i fan della serie sicuramente faranno sentire il proprio sdegno, spiega, se invece vengano inclusi senza aggiungervi nulla di nuovo gli stessi fan lamenteranno che non siano stati "svecchiati". Gli sviluppatori stanno quindi cercando di trovare un modo intelligente di portare avanti tali situazioni di gioco in maniera da mantenere quella che ormai è una tradizione per la serie senza tuttavia farla risultare obsoleta e ripetitiva. Se ci riusciranno, allora verranno inseriti. In caso contrario le risorse impiegate in tal senso verranno reindirizzate dove più utili ed il discorso sarà lasciato cadere.
Rasmussen conferma poi che ci sarà supporto al PSN, probabilmente con trofei e leaderboard, che ci sarà supporto al motion control, ma solo se "verrà bene" e che non ci sia alcuno spazio per modalità in cooperativa. God of War resta un single player.

TI POTREBBE INTERESSARE