Attriti tra Activision e EA su Brutal Legend  9

Activision sta assumendo un atteggiamento piuttosto bellicoso per quanto riguarda Brutal Legend e il suo recente passaggio (o almeno fino ad oggi così pareva) in casa Electronic Arts.
Il gioco creato dallo storico game designer Tim Schafer (Psychonauts, nonché varie avventure classiche della Lucas), era stato scartato da Activision nell'ampia manovra di cernita dei titoli da mantenere attivi avvenuta al momento della fusione tra il publisher e Vivendi, giudicato evidentemente non potenzialmente remunerativo. Brutal Legend è stato quindi raccolto da EA in seguito, che ha fatto proseguire i lavori e intende pubblicarlo prossimamente. Activision, tuttavia, ha deciso recentemente di mettere i bastoni tra le ruote, annunciando perplessità di ordine legale sulla possibilità di pubblicazione del gioco da parte di EA, legate probabilmente al procedimento di cessione dei diritti.
Da parte sua, Electronic Arts ha risposto esponendo la situazione in maniera decisamente chiara: "sarebbe come se un marito abbandonasse la propria famiglia e poi facesse causa alla moglie per aver trovato un compagno più bello". Parafrasando, viene da pensare che si profili all'orizzonte una battaglia legale.
Speriamo solo che questo non comprometta definitivamente l'uscita di Brutal Legend, che finora è parso un progetto decisamente interessante: protagonista dell'action adventure è Eddie Riggs, sgangherato metallaro che, interpretato da Jack Black, si ritrova improvvisamente proiettato in un mondo metal-fantasy nel quale dovrà ristabilire il potere dei grandi saggi armato di chitarra e asce enormi.