Diaro del Capitano

Ogni volta che viene annunciata un'espansione di The Sims, le mie chanche di passare una serata in giro per Pavia diminuiscono drasticamente. Negli ultimi anni, infatti, il mio computer ha subito l'inarrestabile fascino del simulatore di vita targato Maxis, diventando una dimora stabile per i Sims di casa Borri. Prima si sono espansi, poi hanno fatto amicizia con i vicini ed hanno provato ad instaurare delle relazioni amorose tra loro, quindi, per non annoiarsi, sono andati in vacanza: non contenti, tra poco i miei coinquilini abituali avranno la possibilità di adottare anche un cucciolo di animale.
Se un giorno qualcuno analizzasse l'impatto sociale che ha avuto il videogioco sugli individui, probabilmente The Sims risulterebbe tra le prime cause per quanto riguarda l'isolamento coniugale; si, perchè davanti al monitor, a guidare l'avanzata del popolo virtuale, di solito sono sedute le compagne di vita di molti videogiocatori, giocatrici anch'esse e generalmente appassionate di un solo ed unico titolo, quello della Maxis appunto. Ebbene, anche la signora Borri è stata contagiata dal vizio del gioco, e con la nuova espansione in arrivo il dominio territoriale sul computer di casa aumenterà ancora: che dire, avrò l'occasione di guardarmi un pò dei Dvd arretrati sul televisore del salotto.
Fino all'inizio del "Grande Fratello 3", naturalmente.

P.S.: So che il mio caso, pur disperato, non è un esempio solitario, in quanto faccio parte di un folto gruppo destinato ad aumentare a dismisura con l'uscita di The Sims Online: le righe finali di questo diario sono dedicate a te, lettore, che stai guardando queste righe sorridendo ed ammiccando ironicamente alla mia sfortuna. Stai in guardia, perchè prima o poi toccherà anche a te...

TI POTREBBE INTERESSARE