ArchivioL'imponente presenza di Nintendo all'E3 2009. Se ne discute nel Podcast Audio! 

E' tempo di un nuovo episodio per il Podcast Audio settimanale di Multiplayer.it.
Anche con questa 44° puntata siamo stati un po' larghi di maniche in termini di durata (pur rimanendo largamente al di sotto delle due ore) e, nonostante l'assenza di Antonio Jodice, gli argomenti da discutere e commentare sono stati molteplici e interessanti.
L'episodio è come di consueto disponibile su iTunes e nella nostra Area Files. Questa settimana Antonio Fucito, Pierpaolo Greco e Andrea Palmisano sono alle prese con le principali notizie e gli articoli in via di stesura. E, come di consueto, i tre caporedattori si sbottonano sui titoli a cui stanno giocando prima di rispondere nel dettaglio alle numerose domande scritte e incise dai lettori. A questo proposito, se volete inviare le vostre domande per l'angolo della posta, potete farlo scrivendo una email a podcast@multiplayer.it magari allegando il vostro interrogativo in formato audio, così da farlo passare direttamente all'interno del Podcast. Vige una sola regola: essere sintetici. Multiplayer.it Audio Podcast #44 Credenti o creduloni? Questi gli argomenti discussi nell'episodio. Nintendo sarà presente in modo massivo all'E3. Un altro tentativo di fregarci? E' ufficiale: Il Wii Motion Plus arriva a giugno ma Nintendo è dietro le terze parti per supportarlo. Una precisa scelta di mercato? John Koller ci ascolta e conferma le nostre idee: le esclusive sono roba vecchia. Poi però lascia spazio al suo embolo. Patapon 2 solo in digital download (in America). Una conferma implicita per una PSP 2 priva di UMD? L'online è ad appannaggio di Microsoft. Questa la previsione futuristica di In-Stat. Le indiscrezioni parlano chiaro: Lost and Damned ha fatto un milione di download. Alla fine Microsoft ha fatto bene ad aprire il portafogli? E cosa è successo invece a Chinatown Wars? Digressione iPhone: Sony e Nintendo dovrebbero iniziare ad avere paura. Lo dice Trip Hawkins. Gli obiettivi: la vera innovazione del millennio. Un elogio a Microsoft o un insulto all'intelligenza dei videogiocatori? Commentiamo.

TI POTREBBE INTERESSARE