No, non è il Forever, ma c'è di mezzo sempre Duke Nukem...  0

No, non è il Forever, ma c'è di mezzo sempre Duke Nukem...

Quando si sente parlare di Duke Nukem, come non pensare a quel Forever che tanto ci sta facendo penare per uno sviluppo che sembra andare veramente troppo per le lunghe? Probabilmente proprio per sviare un poco questa attesa ormai spasmodica, 3D Realms ha deciso di dare in licenza ai ragazzi di ARUSH Entertainment, il Duca più tamarro del mondo. Da questa collaborazione nasce Duke Nukem: Manhattan Project, un platform interamente 3D che, nel suo piccolo, si presenta veramente ben fatto e discretamente divertente, tanto da aver convinto il nostro Stefano Russo a passare lunghe sessioni di gioco, prima di esibirsi in questa dettagliata recensione.

"Basteranno pochi minuti di gioco, meno di 3, per notare come questo Manhattan Project strizzi decisamente l'occhiolino al primo, storico, episodio della saga, un platform 2d vecchio stile dove saltare ed abbattere i nemici è l'ordine del giorno, proprio come nella celeberrima saga di Contra (Probotector in Europa), sviluppata da Konami; quel che cambia in questo prodotto è il comparto grafico, realizzato con grafica, inevitabilmente, tridimensionale ma, come detto qualche riga più su, il gameplay è totalmente bidimensionale."
#AI4465,1#