Half-Life: Blue ShiftRecensione di Blue Shift 

Recensione di Blue Shift

Il nostro prode Warfox ha scritto in tempo reale la recensione di Blue Shift che ha trovato posto su HalflifeItalia (com'è giusto che sia).

"Come avevamo già specificato nell'anteprima, Blue Shift era destinato inizialmente ad essere un livello aggiuntivo per il progetto Half-Life Dreamcast, portato avanti dalla stessa Gearbox Software. Ora sappiamo tutti che fine sta facendo la console della Sega. Sappiamo anche che questo progetto è stato ufficialmente cancellato. Valve e Gearbox probabilmente tastarono il terreno già qualche mese fa, e decisero che Blue Shift (allora chiamato Guard of Duty) e tutto il lavoro svolto per realizzarlo fino ad allora, doveva uscire per il nostro tanto amato computer. Dopo Half-Life e Half-Life: Opposing Force, che vi metteva nei panni di uno dei tanti marines giunti a Black Mesa, arriva la terza, tanto attesa, espansione ufficiale. Dentro la scatola troverete, chiaramente oltre a Blue Shift, Opposing Force Multiplayer e l' High Definition Pack. Il nostro compito, con questo articolo, è di farvi capire se vale la pena o no comprare questa nuova avventura singleplayer, dove impersonerete Barney Calhoun, una delle guardie di sicurezza dei laboratori sotterranei del Nuovo Messico."

TI POTREBBE INTERESSARE