Terrorismo videoludico per gli Hezbollah  0

Terrorismo videoludico per gli Hezbollah

Una ventina di anni fa l'esercito statunitense si esercitava su un gioco derivato dall'originale Battlezone per il glorioso Atari VCS 2600. Oggi il gruppo terroristico degli Hezbollah starebbe lavorando ad un videogioco come risposta diretta ad America's Army, il gioco di propaganda militare commissionato dal Ministero della Difesa statunitense già al centro di molte polemiche. Il gioco, decisamente poco corretto politicamente, dovrebbe prevedere un'infiltrazione all'interno di un campo israeliano e lo sterminio degli abitanti con armi come pistole a 9mm, fucili di precisione, coltelli e esplosivi di vario genere. Il titolo, nelle parole degli Hezbollah, servirà anche a "distruggere la falsa immagine dell'esercito degli Stati Uniti come eroi del mondo", mentre tutti i dettagli di sorta sono ancora in stand by. Considerato che almeno all'inizio tutto lo sviluppo informatico, videogiochi inclusi, è derivato da applicazioni militari, sarà curioso vedere con che kit di sviluppo, statunitense o meno, sarà sviluppato il gioco degli Hezbollah. Restate sintonizzati su Multiplayer per le feroci polemiche che ne seguiranno.