THQ e Kaos Studios presentano Homefront  13

John Milius descrive gli Stati Uniti del futuro occupati dalla Corea del Nord

THQ presenta in anticipo sull'E3 il nuovo sparatutto in soggettiva in sviluppo presso Kaos Studios, Homefront.

Si tratta di un prodotto in linea con la struttura delineatasi in questi anni per il genere, caratterizzato da un'ambientazione particolare, che presenta gli Stati Uniti fra 20 anni, occupati dalla Corea del Nord. Scelta alquanto inquietante data l'attuale situazione internazionale (tralasciando il problema materiale dell'occupazione di un territorio così grande da parte della Corea del Nord), lo scenario dovrebbe comunque caratterizzarsi con una storia piuttosto sviluppata, scritta addirittura dall'autore di Apocalypse Now John Milius, spiegata all'interno della vasta campagna in single player, a cui verrà affiancata una degna componente in multiplayer. Il fatto di scegliere un'ambientazione spostata nel futuro ma non troppo, consente agli sviluppatori di dotare il gioco di una serie di armi e strumentazioni futuristiche ma alquanto credibili, in linea con quanto fatto da Ubisoft nella serie Ghost Recon Advaced Warfighter.
Nuove informazioni dovrebbero arrivare durante l'E3, le piattaforme indicate sono PC, PlayStation 3 e Xbox 360.