Una nuova Nintendo?

Da Multiplayer.biz: In questi anni di attività Nintendo nella sua produzione ludica ha sempre evitato videogiochi violenti, andando un pò contro corrente alla proliferazione di titoli con esplosioni di sangue in ogni schermata. Questa strategia nei prodotti della grande N ha dato però con il tempo l'impressione che l'azienda fosse orientata solo al mercato per i bambini/ragazzi, rinunciando ad un pubblico maturo, pubblico che ha fatto la fortuna di un concorrente come Sony e sul quale punta moltissimo anche Microsoft. Inevitabile quindi, l'inversione di rotta con la creazione per il 2002 di un line-up orientata anche verso un target adulto. A sostegno di questa nuova strategia Satoru Iwata ha rilasciato una dettagliata intervista al Los Angeles Times.