7.0

Redazione

8.0

Lettori (5)


  • 5
  • 1
  • 2
  • 1

WRECKED - Revenge RevisitedSfasciacarrozze in salsa retrò 8

Dai creatori di Mashed e Micromachines V4 una nuova esperienza di auto e armamenti fuori di testa

Correva l'anno 2004 quando nella passata generazione di console usciva Mashed, un racing game spiccatamente arcade con visuale dall'alto caratterizzato dalla possibilità di conquistare la vittoria anche e soprattutto attraverso l'eliminazione dei contendenti, grazie all'apporto di un nutrito arsenale di armi da raccogliere sul tracciato. Questa impostazione di gioco così semplice e immediata, introdotta invero per la prima volta da Micromachines V3 nel lontanissimo 1997, è stata oggi riproposta in maniera quasi inalterata per Wrecked - Revenge Revisited che fin dal suo primo annuncio è stato presentato come il successore spirituale proprio di quel Mashed di cui sopra. Un eccentrico racing game tutto distruzione e situazioni sopra le righe che sembra perfetto per la distribuzione digitale sui canali Xbox Live Arcade e Playstation Network.

Fuoco alle polveri

Sfruttando questa impostazione ben conosciuta negli studi della Supersonic Software, Wrecked offre un'esperienza di guida facile da padroneggiare, con le auto tutte uguali sotto il profilo delle prestazioni che sui tortuosi circuiti si comportano quasi come fossero delle macchinine radiocomandate piuttosto che dei bolidi reali, caratterizzate da un'altissima capacità di effettuare derapate e ricorrere a degli aiuti alla guida quali l'immancabile turbo e una frenata d'emergenza provvidenziale nelle sfide ad alto rischio esplosione, nonostante la loro esecuzione con il pad non sia il massimo dell'intuitività ci si abitua ben presto a farne ricorso nelle occasioni più utili. Sfasciacarrozze in salsa retrò A questo si aggiunge anche l'abilità dei mezzi di spostarsi lateralmente agendo sullo stick analogico destro, una soluzione adatta per correggere al volo le nostre traiettorie di guida o per mandare fuori strada un avversario con una classica ma pur sempre efficace sportellata.
A condire di maggior dinamismo le gare contribuisce la telecamera che riprende dall'alto l'azione di gioco con zoom e riprese panoramiche mai uguali per ogni giro. Va detto però come l'eccessiva mobilità della regia può portare a un disorientamento del giocatore che talvolta è causa di inesorabili uscite di strada o di falliti ingressi in curva perfetti con il conseguente e frustrante obbligo a ripetere la gara.
Proprio la modalità di gioco in singolo permette di snocciolare l'eterogenea eccentricità del gameplay di Wrecked, attraverso ventiquattro sfide suddivise in quattro diverse tipologie. Si passa da delle ordinarie sfide a tempo dove correre contro dei fantasmi di altre auto a delle più impegnative gare dove a farla da padrone saranno l'eliminazione degli avversari attraverso varie armi da raccogliere sul percorso. Ben più insolite e peculiari sono quelle sfide di abilità che chiedono al giocatore di effettuare dei giri cercando di raccogliere più monete possibili sul percorso o addirittura di gareggiare trascinandosi dietro un grande caravan che influenzerà il comportamento dell'auto con la sua pesante mole a gravare sul posteriore, fino ad arrivare a dover guidare a tutta velocità con l'acceleratore bloccato al massimo o addirittura con una bomba legata sopra il tettino pronta ad esplodere al minimo contatto. Come si può capire le sfide in singolo godono tutte di una lodevole differenziazione, peccato però che il completarle tutte non richiederà più di tre ore, a patto di accontentarsi di qualche trofeo di bronzo di troppo, mentre i giocatori che vorranno raggiungere la perfezione conquistando tutti gli ori avranno da mettere in conto di sudare le proverbiali sette camicie in lunghe sessioni di trial end error che ben caratterizzano un gameplay spiccatamente arcade come questo.
WRECKED - Revenge Revisited - Trailer di lancio WRECKED - Revenge Revisited - Trailer di lancio

Obiettivi Xbox 360

Dei canonici 200 punti, 110 sono sbloccabili nelle sfide in singolo, a patto di ottenere tutti gli ori. Al multiplayer sono dedicati tre obietivi per un totale di 45 punti, mentre due sono gli achievement segreti.

Sotto il cofano

La mancanza di sostanza si denota anche per quanto riguarda i tracciati, solo sei seppur tutti ben realizzati e caratterizzati da ambientazioni tra loro diverse ed evocative: si passa da zone desertiche ad autostrade abbandonate in mezzo alla giungla passando per circuiti innevati e ghiacciati che rendono particolarmente difficile il controllo della vettura, la quale si sporca progressivamente di acqua, sabbia o neve in base alla tipologia di terreno sul quale stiamo guidando. In particolare c'è da segnalare il ritorno del classico tracciato di Mashed, Polar Wharf, qui rinominato per l'occasione Ice Bridge, un brevissimo percorso sopraelevato che si sposa alla perfezione per le battaglie con gli amici. Per ovviare al problema dei pochi tracciati è già disponibile un DLC da scaricare ma sinceramente avremo preferito avere un numero di piste più corposo senza dover essere costretti a un ulteriore esborso. Più completa è la sezione garage, dove è possibile personalizzare l'estetica della propria auto, grazie ai crediti ottenuti vincendo le sfide e gareggiando online. Oltre ai diversi modelli di carena e alle varie tinte di verniciatura è possibile scegliere tra numerosi set di adesivi per farne sfoggio nelle gare in multigiocatore. Proprio il multiplayer è per forza di cose la colonna portante di Wrecked con la possibilità di gareggiare sia online che in locale. In entrambi i casi oltre a una partita veloce dai parametri preimpostati è possibile costruirsi da zero la competizione con i parametri che più ci aggradano, scegliendo pista, regole e armamenti da utilizzare. Sfasciacarrozze in salsa retrò Due sono i caratteri distintivi della modalità multiplayer, il primo consiste in una linea di demarcazione che corre a una data distanza dall'auto in testa, superata la quale ogni auto che ha accumulato un eccessivo distacco dalla prima viene eliminata all'istante dalla gara, questa soluzione costringe tutti i giocatori a mantenersi nella bagarre e a sfruttare al meglio l'armamenti disponibili caratterizzati da mitragliatrici, missili ma anche mine e droni esplosivi che si aggirano per il percorso. In caso di prematura eliminazione dalla gara, entra in scena la seconda caratteristica che rende uniche le sfide di Wrecked, ovvero la possibilità da parte dei giocatori di continuare a influenzare gli esiti della gara tartassando le auto ancora in gioco con degli attacchi aerei scelti prima dell'inizio della competizione. Sicuramente, visto il particolare gameplay che spinge ad avere tutte le auto contemporaneamente su schermo, il gioco dà il meglio di se nelle sessioni di multiplayer in locale, così da poter valorizzare al meglio la competitività facendo leva sul divertimento dato dall'eliminazione delle auto degli amici.

WRECKED - Revenge Revisited è disponibile per il download sul marketplace di Xbox Live direttamente a questo indirizzo

Un gioco che vuol riportare in auge un genere di racing game che punta tutto sull'immediatezza del gameplay, il tutto condito da una spiccata componente distruttiva intorno alla quale girano gran parte delle meccaniche e gli equilibri della gara. Di certo non avrebbe fatto male una maggiore sostanza dei contenuti, con un numero maggiore di sfide e soprattutto di tracciati e non basta certo un DLC a pagamento per colmare la lacuna. I piccoli problemi con la telecamera non inficiano poi troppo il divertimento che però tende a sbiadire presto per la scarsa longevità che si risolleva solo giocando in multiplayer, in particolare quello locale che si dimostra la dimensione perfetta per godere al meglio l'offerta di Wrecked - Revenge Revisited.

Michele Bertini

Pro

  • Gameplay immediato e divertente
  • Numerose armi
  • Ottimo multiplayer, sopratutto in locale

Contro

  • Single player poco longevo
  • Poche piste
  • Telecamera non perfetta