woOOPuP!Un Arkanoid tutto italiano 

Un nuovo omaggio al mito di Arkanoid ma questa volta completamente made in Italy, scopritelo insieme a noi

woOOPuP è stato sviluppato dai Bedroom Studio, già autori di Orbitroid e Avatar Orbitroid, per la piattaforma di digital delivery di Microsoft ed è ora disponibile nella sezione dedicata agli Indie Games. I Bedroom Studio sono italianissimi e sviluppano da Genova, si tratta di una Compagnia che oltre a sviluppare videogames si occupa di IT a livello diffuso, vediamo come hanno approcciato questa volta il genere videoludico e di che cosa tratta nel dettaglio woOOPuP. Un Arkanoid tutto italiano Avete presente Arkanoid, lo storico gioco di mattoncini nel quale avevamo il compito di gestire un singolo cursore per far rimbalzare una pallina contro dei blocchi situati nella parte alta dello schermo con lo scopo di distruggerli? Semplice e geniale allo stesso tempo, ricordatevi che erano gli anni 80, bastò poco per farlo diventare un vero must ed in realtà lo è ancora, dato che è possibile trovarlo dentro molti telefoni cellulari dotati di un minimo di applicazioni multimediali. Questa lunga premessa solo per indicarvi che in sostanza woOOPuP è una celebrazione di Arkanoid, un nuovo clone con grafica rifatta e coloratissima. Proprio la grafica è una delle componenti che spiccano nel prodotto di Bedroom Studio visto che è realmente curata e presenta un look anni settanta, con la giusta dose di psichedelia e una buonissima pulizia d'immagine.

50 livelli

Il gioco è strutturato sulla base di 50 livelli sbloccabili via via che si riesce ad avanzare, questi sono spesso inframezzati (dopo aver ottenuto buone combinazioni di distruzione e svariati punti) da livelli bonus che in realtà sono un'occasione per "rifiatare" un attimo e cercare di portare a casa più punti possibili. Attenzione però, in caso di distrazione la perdita di un vita verrà comunque conteggiata e potrebbe causare il definitivo game over. Una volta sbloccati i livelli è possibile iniziare le proprie partite dallo stage preferito, senza per forza di cose dover ricominciare tutto da capo, una scelta intelligente da parte degli sviluppatori e che lascia una buona dose di libertà per impostare a proprio piacimento le sessioni di gioco. È evidente che per fare record di punti sarà necessario iniziare le sfide dal primo stage ma ciò non toglie che per come è stato impostato è davvero difficile non riuscire a vedere tutti i 50 livelli disponibili, cosa che invece sarebbe di sicuro stata più frustrante vincolando l'inizio sempre dal primo schema. Un Arkanoid tutto italiano Il gameplay funziona perfettamente con moltissimi power up che di certo non vi faranno annoiare, tra calamite e mitragliatrici con il quale arricchire il cursore. La fluidità è sempre garantita e un po' di confusione si crea solamente con alcuni effetti speciali con moltissime palline in azione contemporaneamente sullo schermo, ecco in quesi casi è un po' difficile la gestione del cursore ma resta comunque un bello spettacolo. I comandi rispondono sempre con la giusta reattività, forse solamente in qualche stage, quelli con i blocchi più vicini al fondo dello schermo, la pazienza è messa a dura prova dato che il tempo di reazione è realmente minimo. Tutto bene quindi? In realtà non si può essere certo scontenti di woOOPuP che fa alla perfezione quello per il quale è stato creato, divertire senza troppo impegno e fatica. L'unica vera critica che inficia però poi anche il nostro giudizio è la non troppa varietà degli stage e soprattutto la poca originalità, siamo in presenza di un clone di Arkanoid che però ci mette poco del suo per arricchire un prodotto datato ma già di per sè valido.

Clicca per votare!
7.0

Redazione

6.7

Lettori (1)

WoOOPuP per essere un gioco indie dedicato ad Xbox Live non lascia delusi, piacevole da giocare, con 50 livelli da affrontare e con l'obiettivo di ottenere un punteggio sempre maggiore. Risulta molto curato a livello grafico e immediato da controllare. Il vero difetto di WoOOPuP, in quanto clone di Arkanoid, è un po' di mancanza di originalità che si riflette su una progressione nel gioco un po' troppo meccanica. Da provare di sicuro per tutti i nostalgici, ma anche per chi vuole distrarsi senza troppi pensieri e difficoltà, del resto costa meno di un caffè.

Pietro Quattrone

Pro

  • Immediato e divertente
  • Grafica curata
  • 50 livelli

Contro

  • Manca un po' di originalità
  • Alle volte caotico

TI POTREBBE INTERESSARE