8.4

Redazione

7.8

Lettori (8)


  • 0
  • 1
  • 3
  • 0

Puzzle CraftEconomia di villaggio 2

Chillingo pubblica l'ennesimo puzzle game su App Store, ma se la qualità è ottima che male c'è?

Trovare la strada del successo su App Store è già difficile di per sé, e lo è ancora di più nel caso in cui il gioco faccia parte di un genere particolarmente inflazionato come quello dei puzzle game. Se l'etichetta alle spalle è Chillingo però, le cose potrebbero essere più agevoli; anzitutto grazie alla visibilità garantita da una delle etichette maggiormente prolifiche e importanti della scena dei giochi mobile, ancor di più dopo l'acquisizione da parte di Electronic Arts, e in secondo luogo perchè spesso e volentieri i titoli della casa americana si distinguono per un livello qualitativo perlomeno medio-alto. E Puzzle Craft, titolo sviluppato dal team Ars Thanea Games, rientra tranquillamente nel gruppo di giochi che a 0,79 euro meritano l'acquisto senza troppi pensieri.

Quante galline per un maiale?

Malgrado sia un prodotto davvero ottimo, Puzzle Craft non annovera di certo tra le sue qualità quella dell'originalità; si tratta infatti di un gioco che poggia fondamentalmente su due macro elementi rispettivamente di town building e puzzle, riuscendo però a raggiungere un equilibrio particolarmente convincente e una formula davvero stimolante. Ciò che appare apprezzabile è in effetti come queste due facce della moneta si mescolino assieme e contribuiscano a dar vita a un gameplay coeso e robusto. Economia di villaggio Una fase fondamentale è quella della raccolta delle risorse, che può avvenire nei campi o nelle miniere; in entrambi i casi ci si trova di fronte ad una griglia 6x6 popolata da diverse materie prime da raccogliere come frumento, carote, galline, legna, ferro, carbone, argento ecc. Il meccanismo di recupero sfrutta un sistema praticamente identico a quello del bellissimo Dungeon Raid: tracciando una linea con il dito bisogna collegare almeno 3 elementi uguali, per vederli poi trasferirsi immediatamente tra le proprie riserve. Ma il "secondo strato" della meccanica prevede che raccogliendo un tot di elementi in un unica azione, si possa generare sulla griglia un nuovo prodotto di maggior valore, a sua volta recuperabile solo collegato con altri tre. Per esempio con 8 galline si ottiene un maiale, o con altrettante pietre si genera il carbone. Vi assicuriamo che è molto più difficile da spiegare che da fare; la sfida sta nel fatto che tutto questo va fatto all'interno di un certo numero di turni predeterminati, che nel caso del campo corrispondono all'alternarsi delle quattro stagioni, mentre per la miniera sono legate alle provviste che si è portato con sé. Economia di villaggio Per fortuna c'è la possibilità di eseguire tutta una serie di upgrade, in cui però preferiamo non addentrarci per non rendere ancora più complessa la lettura. Ma una volta raccolte tutte queste risorse, in cosa le potremo impiegare? In una marea di possibilità, davvero. La più evidente è la costruzione di strutture di ogni tipo, da posizionare nella radura dove alberi e terreni incolti sono destinati a lasciar spazio allo sviluppo incessante del proprio villaggio. Ogni edificio porta con sé dei benefici, fondamentalmente legati a facilitazioni nella raccolta delle risorse; allo stesso modo l'assunzione di lavoratori, che passa necessariamente tramite la costruzione di alloggi, va inquadrata proprio nella medesima prospettiva. Ma pur con tutta questa quantità di aspetti di cui tener conto, è piuttosto evidente come la stragrande maggioranza del tempo trascorso con Puzzle Craft sia destinato a scorrere tra campo e miniera, portando inevitabilmente a un certo senso di ripetitività; per questo motivo è preferibile giocare al titolo Chillingo a brevi sessioni, nella maniera in cui è stato pensato. Dispiace infine per la mancanza, almeno nella attuale versione da noi testata, del cloud sync tra dispositivi, che di fatto impedisce a un utente iPhone e iPad di proseguire su un device la partita interrotta sull'altro. Un'ultima parola per gli acquisti in-app, inseriti con intelligenza e che non creano limiti fastidiosi. Puzzle Craft - Trailer di presentazione Puzzle Craft - Trailer di presentazione

Puzzle Craft come abbiamo già detto non è un titolo particolarmente originale, ma se questo non è un deterrente di fronte alla vostra ricerca di un nuovo puzzle game per iPhone e iPad, probabilmente avete trovato dove impiegare il vostro tempo libero per i prossimi giorni. La meccanica di gioco studiata da Ars Thanea Games è infatti intelligente e soprattutto coinvolgente, fornendo costantemente nuovi stimoli e spingendo così a continuare nello sviluppo del proprio villaggio. Considerando i "soliti" 0,79€ richiesti per l'acquisto, Puzzle Craft è un titolo che gli amanti del genere non dovrebbero lasciarsi sfuggire.

Andrea Palmisano

Pro

  • Meccanica di gioco molto stimolante
  • Ottima integrazione delle diverse componenti
  • Acquisti in-app per nulla invasivi

Contro

  • Non è certamente originale
  • Ripetitivo alla lunga