8.0

Redazione

7.1

Lettori (7)


  • 0
  • 2
  • 3
  • 0

ZombiewoodNon-morti alla ribalta 8

Le strade di Hollywood sono state invase dagli zombie. Indovinate a chi tocca ripulirle?

Il Gioco Gratis della Settimana è l'appuntamento di Multiplayer.it che, ogni sabato, mette sotto i riflettori un'app per iPhone scaricabile a costo zero. Non necessariamente titoli nuovi né di etichette di primo piano ma piuttosto, semplicemente, prodotti che meritano di essere presi in considerazione. A maggior ragione se non si deve sborsare nemmeno un centesimo.

Zombie e twin analog shooter: un binomio tutt'altro che originale, questo è innegabile, ma poco importa quando ci si trova di fronte a un prodotto non solo scaricabile gratuitamente, ma anche molto ben confezionato. È il caso di Zombiewood, il nuovo freemium sviluppato da Gameloft per i dispositivi iOS e Android, che ci catapulta in una Hollywood invasa dai morti viventi e divenuta dunque un incubo per chi vi abita... a meno che non voglia diventare una star del cinema! Il protagonista del gioco è infatti uno stuntman determinato a salire alla ribalta proprio grazie a questo evento eccezionale, calandosi nei panni dell'eroe senza paura che, armi alla mano, affronta orde interminabili di zombie per salvare donne e bambini, o semplicemente per farsi riprendere mentre fa a pezzi le già martoriate membra dei suoi nemici. Non-morti alla ribalta Il concept alla base di questo simpatico sparatutto è dunque molto semplice e si dipana attraverso undici differenti "film", composti ognuno da un certo numero di "scene", in cui ci verrà chiesto non solo di eliminare tutti i non-morti presenti sullo schermo, ma anche di completare obiettivi come la difesa di un personaggio o di una postazione, oppure il ritrovamento di un oggetto, e così via. Ad aumentare ulteriormente l'interesse ci sono i tantissimi achievement extra, che una volta sbloccati ci fanno guadagnare un po' di monete da spendere per l'acquisto di armi, per il loro potenziamento o per procurarci vestiti e protezioni in grado di aumentare le nostre caratteristiche di resistenza, velocità e capacità di infliggere danno.

Morto uno zombie, se ne ammazza un altro

Il punto di forza di Zombiewood sta nei numeri dell'esperienza, fattore che per molti versi va a combinarsi con la natura freemium del titolo Gameloft. Le armi che è possibile acquistare sono infatti estremamente numerose e dal terzo "film" in poi diventa necessario munirsi di una maggiore potenza di fuoco perché i nemici si fanno molto più "tosti", dunque in mancanza di monete sufficienti ci si trova a rigiocare le missioni già completate per cercare di portare a termine gli obiettivi extra. Non-morti alla ribalta È presente inoltre un'arena che consente di scommettere dollari virtuali e sfidare i propri amici, cercando di totalizzare un punteggio più alto del loro all'interno di un determinato stage. Sul fronte del gameplay, le meccaniche tradizionali dei twin analog shooter vengono rappresentate in modo solido, con un buon feedback per le varie armi e controlli touch piuttosto precisi grazie ai due stick analogici virtuali sul touch screen. È un peccato che in alcuni momenti, per fortuna rari, i controlli sembrino "incantarsi": speriamo che la cosa venga risolta tramite un aggiornamento. Per il resto, c'è una discreta varietà di zombie differenti, da quelli "normali" a quelli dotati di armi da fuoco, passando per i non-morti esplosivi e quelli enormi, capaci peraltro di sparare raggi laser dagli occhi. Gli scenari sono molto ben fatti e soprattutto presentano diversi elementi interagibili, anche nell'ottica degli achievement. La grafica, in generale, appare eccellente in termini di stile, dettaglio e fluidità, mentre il comparto sonoro si fa notare per qualche frase a effetto ma poco più.
Zombiewood - Trailer Zombiewood - Trailer

Zombiewood non è il titolo più originale con cui abbiamo giocato, ma ha dalla sua un bel po' di fattori da non sottovalutare. In primo luogo i numeri: undici scenari (a cui se ne aggiungeranno altri man mano), divisi ognuno in vari stage, e dieci tipologie di missione si traducono in un'azione sì tradizionale ma anche in grado di mischiare le carte in tavola e metterci alla prova in situazioni differenti. A ciò bisogna aggiungere poi la straordinaria quantità di armi che è possibile acquistare e potenziare, nonché l'equipaggiamento e gli extra. Infine, bisogna considerare la qualità del prodotto in termini di stile grafico, fluidità delle animazioni e design degli scenari, nonché l'ottima precisione dei controlli touch. Il risultato finale è un twin analog shooter di stampo classico ma davvero ben fatto e finanche gratuito, di cui sarebbe assurdo privarsi.

Tommaso Pugliese

Pro

  • Tante armi, missioni e ambientazioni
  • Sistema di controllo touch immediato e preciso
  • Grafica eccellente per stile e dettaglio

Contro

  • Le dinamiche freemium si fanno sentire dopo un po'
  • Talvolta i controlli si "incantano"
  • Sonoro al di sotto delle aspettative