8.0

Redazione

6.7

Lettori (5)


  • 2
  • 3
  • 2
  • 0

MittensUna bella gatta da viziare 7

L'amore felino è sempre una cosa meravigliosa, ma fino a che punto si è disposti a soddisfare le richieste di una micina capricciosa?

Quando una software house ha abituato bene i propri utenti, ogni nuova produzione è attesa con indubbia impazienza mista a curiosità; nel caso della Disney poi, i più ottimista preparano già dall'annuncio gli estremi della propria carta di credito. Questo perché i due precedenti titoli gemelli "Dov'è la mia acqua" e "Dov'è il mio Perry" ma anche il best seller "Temple Run" hanno contribuito allo scaricamento delle batterie inserite dentro moltissimi dispositivi iOS, merito dell'azzeccato approccio al gameplay incentrato sull'immediatezza e l'intuitività. Puzzle ambientali dunque, perfettamente contestualizzati, la cui semplice ed efficace formula si è rivelata un successo; anche in Mittens tornano in ballo le forze della fisica ma, questa volta, saranno gli urti e i rimbalzi i veri protagonisti del gioco.

Una gattina incontentabile

Come da tradizione, i simpatici sviluppatori della casa di Topolino hanno voluto inserire in Mittens una sorta di trama molto leggera, al fine di dare un pretesto alle altrimenti inspiegabili peripezie del protagonista. Il giovane gatto che da il nome al gioco è infatti rimasto folgorato dalle grazie di un'aristocratica micina, alle cui lusinghe cede facilmente. Una bella gatta da viziare Come ogni donna di classe però, la gattina non è certo disposta a donarsi così facilmente al suo corteggiatore, il quale vede sottoposto il suo amore ad almeno tre prove di coraggio. In sostanza si tratterà di soddisfare i capricci e le voglie della gatta, sintetizzabili in latte, palloncini colorati e topi. L'obiettivo del gioco è dunque quello di attraversare palazzi, tetti e cornicioni fino all'agognato premio finale, tranciando con il dito travi in legno e funi e sfruttando le proprietà "rimbalzanti" di oggetti e animali disposti lungo il percorso. Ognuno dei tre ambienti di gioco, suddiviso in 20 livelli normali e 5 speciali, offre diverse opportunità per Mittens di spostarsi; ad esempio nel mondo di Milktown, ad ambientazione prettamente urbana, il gatto può scivolare su tende e tetti, rimbalzare sui fili per stendere la biancheria ma anche sfruttare gli uccellini di passaggio, che lo trasporteranno in luoghi altrimenti inaccessibili. Una bella gatta da viziare Ma non è tutto, infatti in presenza di antenne TV, la simpatica palla di pelo vi si attacca e si predispone in automatico per un lancio in stile Angry Birds; piegando con il dito l'antenna si calcola la traiettoria ideale, togliendolo parte immediatamente la breve parabola. Le interazioni con l'ambiente non sono soltanto piacevoli, esistono infatti al mondo anche individui senza cuore che non sopportano i gatti e avrebbero addirittura il coraggio di prenderli a padellate o a colpi di anta della finestra. Naturalmente, il contesto ironico e divertente in cui tutto questo avviene non lascia presupporre neppure il benché minimo riferimento a qualsivoglia atteggiamento antianimalista, anzi proprio il losco individuo armato di padella è quello che solitamente fa la fine peggiore nei livelli in cui appare. L'apertura dell'anta invece, così come il getto dell'acqua in presenza di speciali valvole, è un altro metodo per far guadagnare quota ai salti di Mittens. Lasciamo al lettore il piacere di scoprire tutte le numerose interazioni presenti negli altri livelli (si segnalano in particolare le buffe scimmiette al circo) che, pur variando nelle diverse esecuzioni, porteranno tutte allo stesso risultato finale, per analizzare il semplice sistema di punteggio, legato essenzialmente solo alla conquista dei tre diamanti sparsi nei livelli. Gli schemi finali, contrassegnati dal colore rosso, sono i più difficili e macchinosi da superare ma in generale il grado di difficoltà non è mai troppo elevato. Bellissima come al solito anche la grafica di gioco, basata su sfondi animati bidimensionali di altissima qualità, e la reattività generale, che permette l'esecuzione delle manovre in perfetta sincronia. Una vera chicca infine il balletto di festeggiamento che il protagonista esegue ad ogni raggiungimento di un obiettivo. Mittens - Trailer di presentazione Mittens - Trailer di presentazione

Con Mittens ci ritroviamo, ancora una volta, a parlare di un nuovo ottimo titolo targato Disney. Il segreto sta, come sempre, nella semplicità del concept di gioco, misto a quella sensazione di scanzonata ironia che permea ogni singolo livello. Semplicità questa volta forse un po' eccessiva anche se è sempre richiesto un minimo di impegno, visto il tempismo e i riflessi necessari per superare tutte le sfide. Un piccolo neo, se vogliamo, è la comparsa di un livello extra a pagamento già inserito nel gioco ma, al costo di 89 centesimi e con 75 schemi liberamente fruibili, non sembra un grosso scandalo.

Giovanni Polito

Pro

  • Originale, divertente, appagante
  • Mittens è simpaticissimo!
  • Ben 75 livelli su tre ambienti...

Contro

  • ...che però si divorano in pochissimo tempo
  • Difficoltà tendente al basso
  • Un mondo di gioco a pagamento già al lancio