6.0

Redazione

3.3

Lettori (2)


  • 0
  • 2
  • 0
  • 0
  • Data di uscita: 25 settembre 2013
  • Piattaforme: iphone, ipad
  • Tipologia di gioco: Action

Buddy & MeLa storia infinita 2

Ambientato nel mondo dei sogni, Buddy & Me è un endless runner dai meravigliosi presupposti

Non capita spesso di recensire mobile game finanziati tramite Kickstarter, ma è proprio da lì che proviene Buddy & Me. La storia infinita Sunbreak Games aveva infatti organizzato una campagna sulla celebre piattaforma di crowdfunding, puntando a un obiettivo di 40.000 dollari per realizzare questo "endless runner" dall'atmosfera particolare, ambientato nei sogni di un ragazzino che ogni notte, chiusi gli occhi, sa di poter ritrovare il suo amico Buddy per correre con lui all'interno di uno scenario composto da alberi rigogliosi e piattaforme di legno, volare sulle sue spalle come un novello Bastian, saltare e persino planare da un appiglio all'altro fino al suono della sveglia. La campagna è andata a buon fine e il gioco è approdato su App Store (nonché su Amazon, in versione Kindle Fire), forte di un approccio pensato probabilmente per gli utenti più giovani e di un gameplay che riflette tali scelte grazie a un sistema di controllo touch molto semplice e immediato, che si basa sulla semplice pressione dello schermo: un tocco per saltare, due per effettuare un doppio salto, tre tocchi e una pressione prolungata per utilizzare la felpa del protagonista come "paracadute" e planare verso la piattaforma successiva.

Buddy & Me parte da un'idea affascinante, che viene però concretizzata in modo semplicistico

Altro che Fortunadrago

Non c'è che dire, gli sviluppatori di Buddy & Me sono stati davvero bravi nel "vendere" il proprio progetto su Kickstarter, introducendo abilmente i concetti alla base dell'esperienza, la dimensione del sogno che è appartenuta a ognuno di noi in gioventù, persino il comportamento di Buddy, che si attiva prontamente non appena c'è un pericolo per il suo amico e si piazza sullo sfondo per fare da trampolino oppure per usare la propria coda come una liana. La storia infinita C'è l'immancabile tema degli oggetti da raccogliere, che in determinati casi possono allungare la durata della partita e hanno dunque una grande importanza ai fini del gameplay, e poi c'è un meccanismo di generazione dei livelli che sa dare tanta soddisfazione dal punto di vista visivo, offrendoci panorami meravigliosi che si aprono fra un salto e l'altro, arricchiti da uno scrolling in parallasse che dona loro una certa profondità. I presupposti per un solido "endless runner", insomma, ci sono tutti. Quello che purtroppo manca è l'idea innovativa, l'elemento di stacco rispetto alle tantissime produzioni dello stesso tipo. Certo, l'ambientazione è molto bella e l'atmosfera non si discute, ma si tratta di aspetti dell'esperienza che dopo un paio di partite vengono messi in secondo piano rispetto alla mancanza di varietà delle situazioni, che uccide letteralmente la godibilità del gioco sul lungo periodo. I più piccoli apprezzeranno certamente i personaggi, il loro design, la ricca palette di colori utilizzata, la semplicità dell'azione platform e persino le fasi di volo (in verità quelle che ci sono piaciute di meno per via dell'ulteriore impoverimento delle meccaniche). Fatto sta che il confronto con un qualsiasi altro running game a scorrimento orizzontale fa sorgere spontanea una domanda: cosa aggiunge Buddy & Me al suo filone d'appartenenza?
Buddy & Me - Trailer Buddy & Me - Trailer

Le premesse di Buddy & Me erano senz'altro meritevoli di attenzione, e in tal senso bisogna riconoscere come gli sviluppatori abbiano saputo rendere al meglio le proprie idee, con questo enorme cagnone volante che ci accompagna durante la corsa, ci assiste in caso di difficoltà e crea una sorta di simpatico "trenino" insieme ad altre creature finché il tempo non scade e ci si risveglia. Il punto è che, messi da parte l'indubbia atmosfera e l'ottimo design, quello che rimane è un'esperienza priva di qualsiasi spunto innovativo rispetto al genere di appartenenza, di per sé inflazionatissimo, nonché della varietà necessaria per garantire la godibilità sulla lunga distanza. Un concetto, quest'ultimo, che per un "endless runner" ci sembra particolarmente significativo.

Tommaso Pugliese

Pro

  • Idea di partenza molto interessante
  • Indubbiamente d'atmosfera
  • Grafica molto bella, sonoro funzionale

Contro

  • Gameplay piatto e privo di originalità
  • Manca la varietà
  • Stufa molto, molto in fretta