6.0

Redazione

6.0

Lettori (5)


  • 28
  • 7
  • 9
  • 3

Dragon's ProphetAmici a quattro zampe 9

Runewaker ha aperto i cancelli del suo regno dei draghi e noi siamo entrati a dare un'occhiata

Dragon's Prophet è un MMORPG free-to-play sviluppato da Runewaker e tutto incentrato sui draghi. Nell'universo del titolo, la genesi stessa del mondo, razza umana inclusa, è riconducibile ai draghi purosangue, scomparsi da tempo ma la cui esistenza si palesa nei discendenti che popolano il mondo. Creature di diversa forma e dimensione, a metà tra animali estremamente intelligenti e mostri di smisurata potenza il cui legame con gli umani, quasi simbiotico, li rende compagni di inestimabile valore, pronti a farsi carico del peso di un prode combattente per affrontare minacce e sfide in quantità. Amici a quattro zampe Per il resto, la struttura alla base di Dragon's Prophet è comune a quella di molti MMO con mira automatica, abilità classiche e una capiente barra dove collocarle. Ma l'azione ha comunque un ruolo importante grazie all'implementazione della schivata, dello sprint e del doppio salto, tutti elementi che incrementano l'intensità del combattimento e che rendono l'uso delle scorciatoie da tastiera più utili di quanto non succeda in altri titoli del genere. Inoltre, Dragon's Prophet include un crafting ricco, non complesso ma molto vario, e non ci fa mancare nemmeno l'housing ovvero la possibilità, da parte dei giocatori, di comprare un lotto di terreno, piazzarci una casa e arredarla.

In Dragon's Prophet il miglior amico dell'uomo ha le scaglie, una bocca piena di denti e poteri magici

L'ingrediente speciale

Dragon's Prophet ci accoglie con un tutorial che ci presenta tre diversi tipi di avversario e contestualizza il nostro ruolo nel mondo. Durante la battaglia introduttiva i primi avversari sono antropomorfi e deboli, i secondi informi siluri verdastri e alla fine ecco palesarsi l'inevitabile drago dai tratti malvagi che ci permette di prendere confidenza con il sistema di schivata. Quest'ultimo è sempre più presente negli MMO, e non ce ne stupiamo, visto che incrementa lo spessore del gameplay senza costringere gli sviluppatori a implementare un sistema di mira e combattimento basato sulla fisica. D'altronde, un sistema del genere richiede risorse enormi, non alla portata di tutti, ed è soggetto a una lunga serie di problematiche che includono disguidi legati alla differenza di connettività tra i giocatori. Mentre con un ping elevato un sistema di mira realistico risulta ostico, se non impossibile, da padroneggiare, la mira automatica in Dragon's Prophet, davvero automatica e non facilissima da domare, consente anche a chi ha una connessione non eccelsa di fruire quasi pienamente dell'esperienza di gioco. Dragon's Prophet, in sostanza, è un MMORPG classico potenziato dall'aggiunta dei draghi che, pur incorporando funzioni in parte già viste altrove, rappresentano l'elemento distintivo del titolo Runewake. I draghi possono compiere missioni, possono combattere tra loro e ovviamente evolversi, allenandosi anche mentre il giocatore è impegnato altrove. Amici a quattro zampe Inoltre, aggiungono al titolo la componente collecting con oltre trecento potenziali tipologie diverse per aspetto e potenzialità. Alcuni tratti delle creature sono una costante, con cinque archetipi che determinano le differenze principali, mentre le altre, come le caratteristiche e l'aspetto, variano sensibilmente. Tra questi troviamo la velocità, elemento fondamentale per spostarsi sempre più rapidamente e per godere in maniera sempre maggiore della possibilità di cavalcare la propria creatura, e abilità di vario genere che possono aiutare il giocatore sia in PvP che in PvE permettendo a un giocatore un'autosufficienza rara. Alcuni draghi, infatti, possiedono capacità curative e questo fattore facilita la vita a chi gioca in solitaria cosa assolutamente fattibile grazie alla possibilità di scegliere la difficoltà di sfida quando si affronta un dungeon. Purtroppo questi, pur essendo piuttosto numerosi, offrono esperienze piuttosto banali, al pari delle quest e degli eventi pubblici, con poche novità rispetto a quanto già visto nell'ormai immenso mare degli MMO. Ma è chiaro che gli sviluppatori hanno deciso di concentrarsi sui draghi, con tanto di minigioco da affrontare per domarli, trascurando, però, gran parte dei mostri. Escludendo i boss infatti, i mob standard non sono particolarmente ispirati o intelligenti e finiscono per svilire l'azione in barba alle maggiori possibilità di movimento concesse ai personaggi di Dragon's Prophet. Per fortuna a esaltare l'azione ci pensa il PvP sostenuto da un'infrastruttura permette alle alleanze di sfidarsi nelle zone dove i giocatori possono costruire le proprie abitazioni. Gli sviluppatori stanno ancora lavorando su questo aspetto e hanno promesso di ampliarne il peso rispetto alle meccaniche di gioco ma l'azione risulta piuttosto divertente. La vera differenza rispetto all'offerta media degli MMO consiste nel fatto che tutti i giocatori hanno un drago e che possono anche usarlo come cavalcatura una volta sbloccata l'abilità. Schivata e doppio salto influenzano, ovviamente, anche il combattimento tra giocatori che, complici i draghi che raddoppiano il numero effettivo di combattenti, risulta decisamente intenso. Dragon's Prophet - Trailer di lancio Dragon's Prophet - Trailer di lancio

Il potenziale da solo non basta

Anche se i draghi possono recuperare risorse per il giocatore e allenarsi in modalità passiva se alloggiati in una stalla, l'evoluzione del personaggio è legata al classico grinding che risulta piuttosto lento e reso ancora più noioso da nemici e sfide non esaltanti. Come in molti free-to-play, la crescita del nostro avatar può essere velocizzata mettendo mano al portafogli, ma bonus e oggetti non sono gli unici elementi acquistabili. Dal conto in banca, infatti, dipendono anche la possibilità di acquisire specializzazioni personalizzabili, sbloccare slot per i draghi, teletrasportarsi e ampliare l'inventario. Non si tratta di elementi necessari per godere pienamente del titolo, che non pone limiti alla crescita di draghi e personaggi, ma i benefici sono abbastanza rilevanti da rendere questo vincolo piuttosto antipatico. Se non altro, gli oggetti comprati non possono essere indossati subito ed è necessario aspettare un determinato livello per accedere all'equipaggiamento incluso nei pacchetti acquistabili. Un limite, quest'ultimo, che garantisce un minimo bilanciamento in fase di crescita ma che ovviamente non sussiste più una volta raggiunti i livelli più alti. Le classi disponibili sono quattro e vanno dal classico ranger all'ancora più classico guerriero passando per il mago e per l'immancabile curatore che nell'universo di Dragon's Prophet è capace di difendersi in modo più che dignitoso. Amici a quattro zampe Ma Dragon's Prophet non incasella i personaggi i ruoli scolpiti nella pietra e non basa l'evoluzione dei personaggi sul classico albero delle abilità ma permette di pescare da un ricco mucchio. Ci sono, inevitabilmente, alcuni limiti ma la libertà è notevole e l'MMO, in controtendenza rispetto alla maggiorparte dei moderni giochi basati sull'incremento di livello, lascia al giocatore anche la libertà di scegliere quali caratteristiche aumentare in modo da consentire la creazione di un personaggio su misura. E questo grado di libertà si estende anche al comparto estetico con svariati outfit tra cui scegliere e diversi tratti fisici con cui personalizzare l'aspetto del nostro avatar. Aspetto che, in gioco, risulta piuttosto piacevole. La grafica, infatti, sfoggia diversi elementi di buona fattura come, appunto, i modelli dei personaggi ai quali si aggiungono città ben differenziate l'una dall'altra e caratterizzate da architetture non troppo banali. A questo dobbiamo aggiungere affascinanti scorci tipici degli MMO orientali con mulini che girano, texture di qualità accettabile, draghi che attraversano il cielo e alcune delle case costruibili dai giocatori sono decisamente spettacolari. Manca, però, una qualsivoglia novità e il design delle zone selvagge è privo di spunti interessanti. Intere zone sono meri contenitori di mostri senza un se e senza un ma che sono esclusivamente funzionali all'accumulo di esperienza. Non mancano, invece, glitch in quantità, sparizioni, distorsioni dell'immagine tra una cutscene e l'altra. Le scene di intermezzo, inoltre, lasciano decisamente a desiderare e le compenetrazioni sono una costante. Una mancanza di rifinitura che inficia l'intera esperienza anche se, vista la natura in divenire del titolo, dovrebbe migliorare di patch in patch. Ma , allo stato attuale delle cose è addirittura possibile risalire le cascate nuotando, come un salmone. Peccato che Dragon's Prophet non sia un MMO incentrato sui pesci ma sui draghi. Dragon's Prophet - Il trailer "Capture, Train, Ride, Fight!" Dragon's Prophet - Il trailer "Capture, Train, Ride, Fight!"

Dragon's Prophet è un titolo caratterizzato da buone idee e in vista di migliorie globali, combattimenti aerei e di un aumento del peso sulle meccaniche di gioco degli scontri tra fazioni, il PvP di Dragon's Prophet risulta decisamente promettente. Il PvE, invece, non è particolarmente esaltante, sebbene sia arricchito dalla possibilità di cercare il drago perfetto da affiancare al nostro personaggio. Ma questa possibilità non viene certo esaltata da quest banali e ripetitive, unici riempitivi in un mondo di gioco che non offre nulla di nuovo.

Mattia Armani
 

Pro

  • I draghi potenziano diversi aspetti dell'esperienza
  • Personalizzazione dei personaggi e delle abilità elevata
  • Sistema di housing
  • Il PvP ha del potenziale

Contro

  • Bug e glitch a profusione
  • Esaurità la novità dei draghi il PvE risulta noioso
  • Il mondo di gioco non offre nulla di nuovo
  • Le microtransazioni sono parzialmente invasive

Requisiti di Sistema PC

  • Configurazione di Prova
  • OS: Windows 7
  • CPU: Intel Core i7 920
  • RAM: 6 GB
  • Scheda video: Nvidia GeForce GTX 570
  • Requisiti Minimi
  • OS: Windows Vista or Windows 7
  • CPU: Core 2 Duo da 2.4Ghz
  • RAM: 2 GB
  • Spazio su disco: 10 GB
  • Scheda video: Nvidia 8600 GT
  • Connessione: Banda larga
  • Requisiti Consigliati
  • OS: Windows Vista or Windows 7
  • CPU: Intel Core i5 2400
  • RAM: 4 GB
  • Spazio su disco: 10 GB
  • Scheda video: Nvidia 560 Ti
  • Connessione: Banda larga