7.3

Redazione

8.0

Lettori (2)


  • 3
  • 0
  • 3
  • 0
  • Data di uscita: 14 novembre 2013
  • Piattaforme: 3ds
  • Tipologia di gioco: Puzzle

Picross e3Ancora un picross, grazie 1

La storica serie di puzzle Nintendo continua la sua strada sull'eShop di Nintendo 3DS

Con Picross, Nintendo ha abbandonato da tempo il rischioso e per certi versi incompatibile canale retail classico, che poche soddisfazioni ha dato soprattutto in occidente. L'ultimo episodio venduto su cartuccia è stato infatti quel Picross 3D del 2009 (2010 in Europa) per Nintendo DS, che rappresentò anche un azzardato e non del tutto riuscito tentativo di trasportare il concept in ambito tridimensionale. Messa da parte la sperimentazione e probabilmente anche le velleità di raggiungere il grande pubblico, la serie ha quindi trovato una propria dimensione sull'eShop di Nintendo 3DS sotto il nome di Picross e; nel corso di poco più di un anno il negozio online del portatile Nintendo ha quindi accolto tre episodi del nuovo brand, con una formula basata totalmente sulla sostanza piuttosto che sulla forma.

Picross e3 continua sulla strada tracciata dai precedenti episodi senza grosse sorprese

Mega è meglio

Ancora un picross, grazie Picross e3 si pone in maniera fondamentalmente immutata rispetto ai predecessori, proprio sulla base della scelta di indirizzarsi quasi esclusivamente a quel pubblico di fan che già ben conosce e apprezza il puzzle a base di nonogrammi di Nintendo. Avevamo parlato, recensendo il precedente capitolo, di una soluzione "alla Settimana Enigmistica", con mini-episodi rilasciati a breve distanza l'uno dall'altro accomunati dallo stesso aspetto estetico. Con Picross e3 non possiamo che confermare tale indicazione, perché ad eccezione per il tema cromatico dominante - stavolta un rosa acceso - praticamente non esistono differenze grafiche sostanziali rispetto alle altre uscite: stessa struttura dei menu, identica organizzazione dei contenuti, medesima interfaccia e sistema di controllo. E il gioco ovviamente non cambia: si tratta anche in questo caso di riuscire a individuare la figura nascosta all'interno di una griglia, seguendo le indicazioni fornite da cifre poste all'inizio di ogni riga e colonna. Ancora un picross, grazie Analizzando gli "incastri" tra tali numeri si deve capire quali quadratini colorare, così da dar forma alla figura e risolvere il puzzle. Un meccanismo tanto semplice da comprendere quanto intrigante e impegnativo da affrontare, ragion per cui Picross ha sempre mantenuto il proprio zoccolo duro di fedeli appassionati. Così come nei primi due capitoli, anche in Picross e3 ci sono diverse modalità: facile e normale, in cui gli errori vengono segnalati e "costano" una penalità di tempo, e invece libera ed extra dove al contrario il giocatore deve contare totalmente sulle proprie forze per riuscire ad avere la meglio del nonogramma. Le novità di questo episodio vanno ricercate quindi esclusivamente nei Mega Picross, che rappresentano un ulteriore aumento di difficoltà che farà piacere ai più esperti in materia; in pratica la differenza sostanziale sta nella presenza di Mega Numeri che indicano i quadratini da colorare non su una sola riga o colonna ma su due contemporaneamente. Benché possa apparire una modifica di poco conto, in realtà si tratta di un cambiamento che obbliga ad un ulteriore grado di riflessione, rendendo i 30 puzzle contenuti in tale modalità decisamente i più interessanti del pacchetto. Per il resto, permangono pregi e difetti che hanno contraddistinto la serie Picross e: 150 nonogrammi sono un buon numero, ma il limite massimo delle griglie di 15x15 rendono l'esperienza in generale spesso troppo semplice (ad eccezione appunto dei Mega Picross) proprio per quegli esperti che dovrebbero costituire anche il principale target del prodotto. Il prezzo decisamente abbordabile rende però l'acquisto sempre piuttosto invitante. Picross e3 - Trailer Picross e3 - Trailer

Picross e3 non cambia di una virgola l'approccio scelto da Nintendo per questa ultima versione della serie distribuita in digital delivery; di conseguenza è molto facile suggerirne l'acquisto a chi ha apprezzato i precedenti episodi, mentre al contrario chi è sazio di nonogrammi può tranquillamente guardare altrove. Merita però un plauso la novità dei Mega Picross, capace di rinfrescare la formula senza snaturarla garantendo un livello di sfida interessante per i giocatori più esperti.

Andrea Palmisano

Pro

  • 150 nuovi puzzle
  • Mega Picross molto interessanti
  • Prezzo corretto

Contro

  • Estetica fin troppo essenziale
  • Quasi sempre facile per i veterani