7.0

Redazione

8.7

Lettori (7)


  • 13
  • 3
  • 9
  • 0

Inazuma Eleven 3: Ogre all'Attacco!Un calcio verso il futuro 9

La terza versione di Inazuma Eleven 3 arriva anche in Europa: cosa la distingue da Lampo Folgorante e Fuoco Esplosivo?

Un calcio verso il futuro Qualche mese fa abbiamo giocato e recensito Inazuma Eleven 3: Lampo Folgorante, sottolineando come la serie di Level-5 avesse cominciato un po' a stancare e necessitasse di una bella spinta in termini tecnici e contenutistici per portarsi al passo coi tempi. Oggi, con Inazuma Eleven 3: Ogre all'attacco!, non possiamo che ribadire le nostre perplessità di fronte all'assurda politica con cui le tre versioni di Inazuma Eleven 3 (per l'appunto Lampo Folgorante, Fuoco Esplosivo e Ogre all'attacco!) sono state proposte in Europa. I tre titoli sono delle versioni relativamente speculari tra loro che in Giappone sono uscite nell'arco di pochi mesi su Nintendo DS. In Europa, i tre giochi sono stati trapiantati direttamente su Nintendo 3DS - con l'unica aggiunta di un deludente effetto stereoscopico - a tre anni di distanza dalla release originale e in un momento in cui si è esaurito il successo del cartone animato. Se consideriamo, poi, che Ogre all'attacco! è ispirato a un lungometraggio da noi ancora inedito, capirete che ci troviamo di fronte a una delle peggiori frittate nella lunga e triste storia delle peggiori frittate.

Ogre all'attacco! è vittima dell'assurda distribuzione delle tre versioni di Inazuma Eleven 3

Il futuro è qui

Nonostante il tema calcistico, Inazuma Eleven 3 resta sempre e comunque un RPG giapponese che segue a modo tutto suo una tradizione fatta di esplorazione, lunghe sequenze narrative e combattimenti casuali. La storia è sostanzialmente quella già narrata in Lampo Folgorante e Fuoco Esplosivo, con alcune modifiche soprattutto nelle fasi iniziali e finali dell'avventura. Un calcio verso il futuro Il gioco inizia infatti mostrandoci un lontano futuro in cui Canon Evans, pronipote del protagonista storico Mark Evans, scopre i piani della squadra Ogre intenzionata a tornare nel passato per impedire che Mark e l'Inazuma Japan vincano il difficilissimo torneo internazionale di calcio chiamato Football Frontier. Mentre Lampo Folgorante e Fuoco Esplosivo si concentravano rispettivamente sui personaggi di Paolo Bianchi e Hector Helio, Ogre all'attacco! dedica numerose sequenze della storia a definire il personaggio di Canon e i nemici provenienti dal futuro. Non c'è più spazio per le squadre "sovrannaturali" delle altre due versioni (comunque reclutabili) e anche l'introduzione cantata in italiano e qualche altra cinematica a cartoni animati completamente doppiata sono state cambiate in concordanza con la nuova storia. A parte questo, lo sviluppo è praticamente identico, nonostante qualche discrepanza in rapporto alla versione animata del franchise: Ogre all'attacco! si ispira infatti al film Saikyō gundan Ogre shūrai ancora inedito in Italia, che però è ambientato durante il primo arco narrativo dell'anime. Per i fan della serie, insomma, si tratta di un'ottima occasione per conoscere dei personaggi e delle vicende che potrebbero non vedere mai sugli schermi televisivi nella nostra lingua. Bisogna sempre tenere a mente che Inazuma Eleven è una serie piuttosto bizzarra, in cui il calcio è considerato quasi una religione più che uno sport: l'impressione, in certi momenti, è che la serie si prenda un po' troppo sul serio e che Level-5 non riesca a sostenere la narrazione senza scadere eccessivamente nel puerile. Una nota molto positiva, comunque, la meritano i testi e il doppiaggio in un ottimo italiano. Inazuma Eleven 3: Ogre all'Attacco! - Il trailer italiano Inazuma Eleven 3: Ogre all'Attacco! - Il trailer italiano

L'effetto 3D

Come accaduto con Lampo Folgorante e Fuoco Esplosivo, anche Ogre all'attacco! propone un effetto stereoscopico leggerissimo che giova in maniera molto limitata alla resa visiva generale e che si può tranquillamente disattivare senza perdersi nulla.

Il passato pure

Già in occasione della recensione di Lampo Folgorante e Fuoco Esplosivo avevamo denotato una certa stanchezza in termini di gameplay: Inazuma Eleven è una serie che, purtroppo, di episodio in episodio, ha proposto pochissimi cambiamenti e novità, finendo con l'accartocciarsi in un compendio di meccaniche sempre apprezzabili ma ormai ben poco sorprendenti. Questo terzo episodio, per esempio, consegna ai giocatori soltanto pochissime nuove meccaniche che permettono di combinare gli sforzi dei giocatori in campo per sfondare la difesa avversaria e controllare maggiormente la partita. Per chi non sapesse come funziona Inazuma Eleven, è presto detto: si tratta di un jRPG che proietta in un contesto urbano e quotidiano le meccaniche dei giochi di ruolo giapponesi, e quindi l'esplorazione di ambienti più o meno vasti in cui è possibile interagire con i personaggi non giocanti, fare acquisti, aprire "forzieri" e via dicendo. Non mancano i combattimenti casuali, ma le battaglie in Inazuma Eleven sono delle partite a calcio in cui il "party" del giocatore si scontra con una squadra avversaria. Un calcio verso il futuro I nostri calciatori si controllano con il pennino sullo schermo inferiore, tracciando i loro movimenti e toccando gli altri personaggi in campo per passare la palla o "ingaggiare" uno scontro in cui avrà la meglio il migliore tra i giocatori coinvolti. Per questo motivo, è necessario gestire la squadra in modo strategico, selezionandone i membri in base alle loro abilità peculiari e gestendo l'equipaggiamento per potenziarli all'occorrenza. Non mancano neppure delle tecniche speciali che i personaggi sfoggiano in brevi quanto spettacolari sequenze non interattive dal sapore tutto giapponese. È un peccato che, a questo punto, la spettacolarità non faccia più l'effetto di un tempo, soprattutto se si considera che anche questo Ogre all'attacco! non è altro che un titolo di tre anni fa per Nintendo DS distribuito, in Europa, soltanto per Nintendo 3DS. Tecnicamente è quindi un prodotto abbastanza antiquato, decisamente fuori posto nella libreria del nuovo portatile Nintendo. I fan del franchise sorvoleranno pure sulla sua pochezza visiva, ma quanti di loro che hanno già acquistato almeno una delle due precedenti versioni desidereranno tornare in campo anche questa volta?

Giudicare Inazuma Eleven 3: Ogre all'attacco! è stata un'impresa davvero ardua, più che altro perché è stato pubblicato in un momento davvero infelice. Ricapitolando: è un gioco "vecchio" che esce, sulla console "sbagliata", mesi dopo le due versioni speculari e praticamente identiche che a loro volta soffrivano già degli stessi problemi di identità. Alla fine abbiamo deciso di assegnare lo stesso voto di Lampo Folgorante e Fuoco Esplosivo, ma tenete presente che se avete già giocato uno dei due dovete proprio essere dei fan sfegatati di Inazuma Eleven per imbarcarvi in questa nuova storyline parallela. In caso contrario, forse sarebbe meglio aspettare il sequel sviluppato appositamente per Nintendo 3DS, sempre che in Europa veda la luce prima della prossima generazione portatile.

Christian La Via Colli

Pro

  • L'idea del jRPG calcistico è sempre molto simpatica
  • Completamente in italiano
  • Racconta una storia inedita nel nostro paese

Contro

  • Non c'è proprio nulla di nuovo in termini di gameplay
  • Tecnicamente antiquato
  • Differenze minime rispetto a Lampo Folgorante e Fuoco Esplosivo