7.5

Redazione

S.V.

Lettori


  • 1
  • 0
  • 0
  • 0

Crowman & WolfboyIl corvo e il lupo 3

Una strana coppia è protagonista di un malinconico titolo per iOS...

Il corvo e il lupo Il mobile gaming si accompagna spesso a tematiche leggere ed ambientazioni colorate e vivaci, ed in questo senso Crowman & Wolfboy si pone come un vero e proprio bastian contrario, puntando tutto su uno scenario in bianco e nero condito da un'atmosfera di assoluta malinconia: protagonisti sono due mostri antropomorfi, uno con le sembianze di un corvo e l'altro con quelle di un lupo, che decidono di scappare dal loro lugubre mondo con la speranza di una vita più felice. Un'impresa tutt'altro che semplice, dato che i loro oscuri compagni si lanciano subito all'inseguimento per impedire ai due di raggiungere il proprio scopo. Sono queste le premesse di un action game che punta molto sulla forma, lasciando forse un po' in secondo piano la sostanza...

Dinamico duo

Crowman & Wolfboy fa parte della categoria dei cosiddetti autorunner, ovvero quei giochi tipici del mondo mobile nei quali il protagonista corre in autonomia lungo lo scenario, mentre l'utente ha il compito di impartire dei comandi specifici per fargli evitare gli ostacoli, raccogliere gli oggetti o far fuori i nemici. In questo caso, però, i personaggi su schermo sono due, ma basta poco per capire che si tratta di un'implicazione puramente estetica che non tocca in nessuna misura il gameplay: i due mostri si muovono infatti all'unisono rispondendo ai medesimi comandi, con l'unica particolarità di dividersi i compiti in base alle proprie caratteristiche fisiche (il corvo si occupa dei salti, il lupo delle arrampicate e via discorrendo). Il corvo e il lupo La progressione nel corso dell'avventura segue un classico schema a livelli, mentre è proprio all'interno degli stessi che il titolo Wither Studios tira fuori qualche tocco un po' più personale, anche se la struttura ludica poggia su delle basi ben note: agendo con un dito, il giocatore deve interagire con lo schermo per raggiungere l'uscita evitando tutte le insidie e raccogliendo nel frattempo la maggior quantità possibile di bonus. Inizialmente, Crowman & Wolfboy possono contare su poche abilità, rivelandosi capaci solo di saltare, salire le scale ed invertire la propria direzione di marcia, ma il loro bagaglio di conoscenze aumenta progressivamente, aprendo la strada anche a dei processi di backtracking per visitare stage già completati ed ottenere il 100% sfruttando le mosse sbloccate. Ogni livello presenta infatti tre obiettivi: completarlo senza subire danni, ottenere tutte e tre le sfere di luce sparse in giro per lo scenario e liberare una creatura il più delle volte nascosta negli anfratti più reconditi. La sfida è resa più impegnativa da un'altra peculiarità di Crowman & Wolfboy: i due sono infatti costantemente inseguiti dall'onda nera dei mostri che vogliono impedirne la fuga, e per tenerla alla larga - ed evitare così il game over - è necessario raccogliere con una certa frequenza gli orb che costellano il cammino lungo lo stage.

Crowman & Wolfboy rimane impresso più per le sue belle atmosfere che per il suo gameplay

Questo elemento, unito ad un design dei livelli che concede pochissimo spazio all'errore, fa di Crowman & Wolfboy un titolo particolarmente impegnativo, che si avvicina spesso alla soglia della frustrazione: molti ostacoli possono essere superati solo con salti millimetrici, e persino la più trascurabile perdita di tempo può portare ad essere raggiunti e soffocati dall'oscurità, costringendo a ricominciare tutto daccapo. Il corvo e il lupo Non aiuta, il tal senso, il fatto che il sistema di controllo non risponda sempre perfettamente agli stimoli: specialmente quando le mosse a propria disposizione aumentano di numero, non è raro eseguire una strisciata sullo schermo aspettandosi un'azione per vedere i due protagonisti farne un'altra, con tutte le conseguenze infauste del caso. Si procede dunque nell'avventura con una certa fatica, ed è indubbio che l'esperienza con Crowman & Wolfboy risulta molto più godibile se si viene catturati dalle sue qualità audiovisive e dalla sua particolare ambientazione. Il gioco ha obiettivamente un impatto molto affascinante, con una grafica basata esclusivamente sul nero ed i toni di grigio (con un risultato non troppo dissimile da Limbo) ed una colonna sonora che rimarca perfettamente il tono malinconico della vicenda che fa da sfondo all'azione. Esaurito l'effetto iniziale, però, tale impostazione può anche venire a noia quando ci si rende conto che gli stage sono fondamentalmente tutti uguali, con modifiche che si fanno sentire solo quando si passa ad un nuovo mondo. Crowman & Wolfboy - Trailer di lancio Crowman & Wolfboy - Trailer di lancio

Crowman & Wolfboy è un titolo sicuramente d'impatto, grazie ad un'ambientazione non banale, ad una coppia di protagonisti atipica e soprattutto ad una realizzazione tecnica decisamente d'atmosfera. Se si gratta questa pur apprezzabilissima superficie, però, ci si ritrova con un gioco piuttosto standard nelle sue meccaniche, che non aggiunge nulla di realmente nuovo ad un genere comunque abbastanza inflazionato e che pecca di qualche svista per ciò che concerne il sistema di controllo ed il bilanciamento della difficoltà. Insomma, Crowman & Wolfboy è bello da vedere ma un po' meno da giocare.

Fabio Palmisano

Pro

  • Grafica e sonoro evocativi
  • Gameplay decisamente solido
  • Livello di sfida notevole...

Contro

  • ...che può sfociare nella frustrazione
  • Sistema di controllo non troppo affidabile
  • Alla fine è un autorunner piuttosto classico