6.8

Redazione

3.6

Lettori (4)


  • 0
  • 6
  • 0
  • 0

Captain America: The Winter Soldier - Il Gioco UfficialePesta quel Capitano 5

Gameloft si aggiudica l'ennesima licenza e ci consegna il tie-in di Captain America: The Winter Soldier

Pesta quel Capitano Captain America: The Winter Soldier è uscito da alcuni giorni nelle sale cinematografiche di tutto il mondo ed è stato accolto in modo entusiasta da critica e pubblico. Un risultato dovuto soprattutto a una narrazione diversa dal solito stile Marvel, nata dall'apporto di un autore di lusso come Ed Brubaker, che ha scritto tante ottime storie proprio per la testata a fumetti di Capitan America. E il videogame? Ad accaparrarsi la licenza per il tie-in mobile è stata come al solito Gameloft, determinata in questo caso a offrirci un'esperienza action "diversa", peraltro piuttosto permissiva per quanto concerne l'incidenza degli in-app purchase; ma del resto stiamo parlando di un titolo che, almeno su App Store, viene venduto a un prezzo che si pone a metà strada fra le produzioni più accessibili e quelle relativamente costose. Ma veniamo al gioco. Captain America: The Winter Soldier - Il Gioco Ufficiale stupisce innanzitutto per la scelta di visualizzare l'azione in modalità portrait, con gli scenari che si sviluppano dunque in verticale e un sistema di controllo fortunatamente personalizzabile, che nella sua impostazione di default si rivela ben presto macchinoso e manchevole. Dalla schermata delle opzioni è possibile decidere se optare per comandi in stile classico, dunque un d-pad virtuale e i pulsanti presenti nella parte destra del display, oppure per un approccio in stile RTS, in cui bisogna toccare le zone della mappa e i nemici perché il nostro personaggio si diriga verso di essi e cominci a colpirli automaticamente. Diciamo subito che sia il sistema ibrido di partenza, che miscela entrambe le soluzioni, sia i comandi in stile RTS funzionano decisamente male, per un motivo o per l'altro. I controlli classici si rivelano dunque una scelta obbligata, anche se tutt'altro che perfetta, e la già citata scelta della visualizzazione in verticale proprio non aiuta.

Captain America: The Winter Soldier - Il Gioco Ufficiale è un titolo interessante ma con alcuni problemi

Captain America e il suo SHIELD

Il gameplay di Captain America: The Winter Soldier - Il Gioco Ufficiale punta non solo sul carisma e l'abilità del personaggio Marvel, ma anche sugli agenti speciali dello SHIELD, che accompagnano il Capitano durante le sue missioni e talvolta si rivelano addirittura fondamentali per il completamento delle stesse. Pesta quel Capitano Gli agenti sono infatti divisi per classi, ognuna delle quali dispone di una capacità peculiare, ad esempio la messa in sicurezza di un esplosivo oppure, di contro, la possibilità di far detonare un determinato oggetto. Controllati dall'intelligenza artificiale, i nostri aiutanti si difendono come possono ma spesso bisogna proteggerli e assicurarsi l'apporto di un kit medico per curarne le ferite; oppure rassegnarsi a perderli al termine di uno stage e reclutarne di nuovi, il che purtroppo comporta la perdita di eventuali potenziamenti e aumenti di livello per chi viene eliminato. L'acquisizione di nuovi agenti viene effettuata utilizzando il denaro virtuale, elargito in modo discretamente generoso, ma è chiaro che mettendo mano al portafogli è possibile sbloccare assistenti migliori e/o uno dei tanti costumi di Capitan America: ce ne sono diversi, da quelli visti nei film a quelli dei fumetti, e ognuno include un differente potere speciale ricaricabile. La campagna è decisamente corposa, con ben cento missioni man mano più difficili, e viene coadiuvata da una modalità multiplayer online che però lascia il tempo che trova, basandosi unicamente su tre "carte" che andremo a confrontare con il mazzo di un altro utente, vincendo o perdendo la sfida secondo meccanismi un po' casuali. Dei combattimenti abbiamo apprezzato la resa degli impatti e qualche elemento interessante nelle routine comportamentali di alcuni nemici, che alternano cariche a testa bassa a strategie più evasive e sfiancanti. Potremo metterli fuori combattimento usando non solo spettacolari combo di pugni e calci, ma anche il lancio dello scudo (disegnandone la traiettoria sullo schermo) o la già citata mossa speciale. All'impianto ludico si accompagna un comparto tecnico di tutto rispetto, con una bella grafica in cel shading, caratterizzata da buone animazioni, e un ottimo mix di musica ed effetti.
Captain America: The Winter Soldier - Il Gioco Ufficiale - Trailer di lancio Captain America: The Winter Soldier - Il Gioco Ufficiale - Trailer di lancio

Captain America: The Winter Soldier - Il Gioco Ufficiale alterna grandi pregi ad altrettanto grandi difetti. Nella prima categoria rientrano senza dubbio il feeling di un sistema di combattimento che rende bene gli impatti, la grafica in cel shading fluida e convincente, la campagna con le sue cento missioni e la possibilità di modificare i controlli in base a tre differenti stili (classico, RTS e ibrido). Proprio i controlli, però, insieme alla stravagante scelta di visualizzare l'azione in verticale anziché in orizzontale, costituiscono un grosso limite per la godibilità dell'esperienza, visto che nella configurazione classica sono dignitosi ma tutt'altro che eccellenti, mentre le alternative RTS e ibrida non andrebbero neppure prese in considerazione tanto sono macchinose e imprecise. La valutazione finale è chiaramente figlia di questa situazione controversa.

Tommaso Pugliese

Pro

  • Bella resa degli impatti nei combattimenti
  • Campagna da cento missioni
  • Ottima grafica in cel shading, sonoro all'altezza

Contro

  • Controlli di default pessimi, migliorabili solo in parte
  • La visualizzazione in verticale limita l'esperienza
  • Interfaccia e gestione della squadra un po' macchinose