7.2

Redazione

7.2

Lettori (2)


  • 0
  • 0
  • 0
  • 0

Bill KillemLast action hero 2

Everplay Interactive ci propone un run & gun nel senso letterale del termine, in stile endless e gratis

Che succede quando una razza aliena ostile decide di invadere la Terra proprio il giorno della prima del nuovo film d'azione di Bill Killem? Lo scopriamo nel divertente action platform in stile endless sviluppato da Everplay Interactive e disponibile su App Store gratuitamente, nel tradizionale formato freemium. Last action hero Il gioco, che si presenta con una simpatica grafica in stile pixel art, colorata e vivace, è un "run & gun" a tutti gli effetti, visto che ci chiede di procedere rapidamente verso la parte destra dello schermo ma non in un contesto automatico, bensì muovendoci liberamente, come in un platform normale, e aprendo il fuoco contro gli alieni che ci sbarrano il cammino. Il punto è che nella parte alta dello schermo c'è un timer che dobbiamo aver cura di "rimpolpare" raccogliendo determinati oggetti, perché allo scadere del tempo sopraggiungerà un'astronave che, utilizzando un raggio trattore, ci porterà via dallo scenario innescando il game over. Una situazione tutt'altro che semplice, ma che una star degli action movie come Bill Killem - che nelle intenzioni degli sviluppatori è un po' come dire Chuck Norris o, più coerentemente, Duke Nukem - non teme in alcun modo, e che decide di affrontare abbandonando la sua vacanza a Las Vegas per tornare di corsa a Los Angeles, teatro dell'improvvisa invasione.

Bill Killem è un action platform in stile endless simpatico e divertente, ma un po' troppo difficile

Kill Bill

Le piattaforme la fanno da padrone in Bill Killem, e per fortuna il sistema di controllo touch (dotato di un layout essenziale: due frecce e due pulsanti) si rivela sufficientemente preciso e reattivo da permetterci di spiccare balzi normali o doppi per passare da un tetto a un container, da un'impalcatura al braccio di una gru, il tutto mentre orde di alieni ci vengono incontro armati fino a i denti, oppure scendono dal cielo nella loro variante più fastidiosa, quella cioè che in caso di contatto causa la morte istantanea del nostro personaggio. Last action hero L'arsenale a disposizione di Bill è tuttavia particolarmente ampio e cambia a seconda degli oggetti che raccogliamo durante la traversata: dalla mitragliatrice al lanciarazzi, dal laser al lanciafiamme, dal fucile a pompa alla doppia pistola, gli strumenti di morte non mancano e l'eroe non si tira indietro ogni qual volta ha la possibilità di dispensarla, magari sparando con anticipo o al volo per evitare pericolose pause e non perdere il ritmo. La presenza di trappole astute e pericolose, come i bombardamenti dall'alto, rappresenta un grattacapo in più per il nostro record della distanza, ma alla fine i meccanismi che tradizionalmente caratterizzano le produzioni endless entrano in gioco e si passa dunque da una partita all'altra in rapida successione, con la costante di un livello d'esperienza che cresce man mano che completiamo gli achievement, nonché di una quantità di monete d'oro con cui acquistare costumi alternativi oppure un potenziamento che conferisce velocità extra ai nostri scatti. Peccato che gli altri upgrade siano solo a pagamento, e che allo stesso modo la possibilità di continuare dopo il game over richieda ben presto una quantità di monete che solo un in-app purchase potrebbe garantirci. Piccole limitazioni nel quadro generale di un prodotto divertente e spensierato, ma che perde inevitabilmente fascino alla lunga per via della struttura survival e di un bilanciamento della difficoltà troppo "affrettato".
Bill Killem - Trailer Bill Killem - Trailer

Bill Killem è un action platform molto carino e divertente, che interpreta a suo modo il genere degli endless runner e ci pone in un contesto in cui il movimento del personaggio è libero da qualsivoglia limitazione, così come la sua capacità di attacco utilizzando svariate armi. La frenesia dell'azione tuttavia non manca, anzi il timer che bisogna continuamente rimpinguare e i rapidi salti da una piattaforma all'altra disegnano un quadro d'urgenza che si rivela capace di coinvolgere e ammaliare, portandoci a inanellare tentativi su tentativi nella speranza di stabilire un record sulla distanza e, nel frattempo, sbloccare i tantissimi achievement presenti. L'impostazione survival costituisce alla fine dei conti tanto la delizia quanto la croce del gioco, che alla lunga non riesce a tenere alto l'interesse anche a causa di una difficoltà che aumenta troppo in fretta.

Tommaso Pugliese

Pro

  • Ottimo sistema di controllo touch
  • Grafica in pixel art simpatica a vivace, belle musiche
  • Gameplay frenetico e veloce, tante armi differenti

Contro

  • Troppo difficile troppo in fretta
  • La struttura survival concede poco alla soddisfazione