RobocideRTS robotici 

PlayRaven lancia su iOS e Android uno strategico in tempo reale "in miniatura", semplice e appassionante

Abbiamo parlato spesso di come il genere degli RTS si sposi bene con i controlli touch, anche se le dimensioni dello schermo possono costituire un limite per questo tipo di prodotti, in particolare su smartphone. RTS robotici PlayRaven ha dunque pensato bene di realizzare un'esperienza in cui l'azione si svolge nei confini del display, visualizzato peraltro in modalità portrait, cercando di semplificare al massimo il gameplay per offrire ai possessori di dispositivi mobile un gioco in grado di unire immediatezza, semplicità e divertimento. Ambientato su nove pianeti differenti, Robocide ci vedrà gestire uno sciame robotico con l'obiettivo di distruggere le postazioni nemiche, difendendo al contempo la nostra base dagli attacchi delle truppe ostili. Le prime missioni fungono chiaramente da tutorial, proponendo meccanismi tanto basilari da apparire banali: toccando lo schermo indichiamo alle unità di muoversi in tale direzione, attaccando qualsiasi nemico automaticamente. Si tratta appunto di un gameplay striminzito, che per fortuna viene notevolmente arricchito dall'introduzione dei mech: ce ne sono diversi, tutti da sbloccare e potenziare attraverso l'innesto di componenti e abilità speciali, e quando li lanceremo nello scenario si muoveranno da soli, ma potremo quantomeno dirigerne le manovre d'attacco extra. Il sistema di progressione punta sull'ottenimento di nuovi robot e upgrade, sia attraverso il completamento dei livelli che compongono la campagna in single player, sia cimentandosi con un'impegnativa modalità survival "a premi" e con sfide in multiplayer asincrone.

Robocide è un RTS molto semplice, privo dello spessore di altri titoli del genere ma capace di divertire

Robocidio

Ci sono aspetti di Robocide che lasciano un po' perplessi, e che riguardano in particolare l'essenzialità dell'approccio scelto per l'occasione da PlayRaven. RTS robotici È infatti possibile assegnare un singolo comando all'intero sciame, il che significa che non potremo gestire le truppe separatamente, magari per difendere due lati che vengono attaccati, e ciò porterà spesso a dilatare artificiosamente i tempi di una missione per via della necessità di procedere molto gradualmente verso l'obiettivo, senza mai scoprirsi. Come detto, i mech aggiungono un bel po' di spessore all'esperienza, ma anche qui la loro completa autonomia rappresenta un limite, e talvolta capiterà di vederli esplodere semplicemente perché non abbiamo potuto ordinargli di prendere un percorso alternativo oppure di ripiegare. Ci sono poi gli aspetti freemium del gioco, rappresentati dall'ormai tradizionale "energia d'azione", che permette di giocare sette missioni di fila prima di attendere una ricarica, e dalla possibilità di ottenere la componentistica per gli upgrade più velocemente acquistando pacchetti con denaro reale. Parliamo di fattori che impediscono a Robocide di esprimere tutto il proprio potenziale e brillare davvero nel panorama degli RTS mobile, ma che in ogni caso non ne minano la godibilità generale: inventarsi una strategia efficace, anche e soprattutto con questi vincoli, può dare grandi soddisfazioni, così come liberare un mech nel mezzo delle fila nemiche e vedere le unità ostili esplodere per l'impatto. La presenza di modalità secondarie, inoltre, aumenta la varietà e la durata del gioco, che sul fronte della realizzazione tecnica fa del suo meglio, pur penalizzato dalle dimensioni ridotte dell'interfaccia.

Clicca per votare!
7.0

Redazione

7.0

Lettori (1)

Robocide è un RTS molto semplice e immediato, privo dello spessore di altri titoli del genere ma capace in ogni caso di divertire. Bisogna scendere a patti con meccanismi eccessivamente basici, con i tanti automatismi e l'impossibilità di organizzare tattiche un minimo avanzate, ma la presenza dei mech, la possibilità di potenziarli e sbloccarne di nuovi mantiene vivo l'interesse nei confronti della campagna in single player, discretamente lunga e coadiuvata da un paio di valide modalità secondarie.

Tommaso Pugliese

Pro

  • Campagna impegnativa e modalità extra
  • Bello il ruolo dei mech e la progressione
  • Molto semplice e immediato...

Contro

  • ...ma con tanti limiti
  • Grafica solo funzionale
  • Effetti sonori bruttini