Mario e Sonic volano a Rio!  24

Nintendo e Sega volano in Brasile per le Olimpiadi

Versione testata
Nintendo 3DS
Digital Delivery
Nintendo eShop
Prezzo
36,90 €

Il sodalizio tra Mario e Sonic, iniziato con le Olimpiadi di Pechino del 2008 su Wii e Nintendo Ds, ha macinato negli anni discreti successi, tanto da non saltare nemmeno un appuntamento con i Giochi, che si tratti di quelli invernali o di quelli tradizionali: questa è la volta di Rio de Janeiro 2016 e, in questo contesto, prenderemo in esame la versione Nintendo 3DS. Mario e Sonic sono accompagnati, come al solito, da tutto il loro entourage e in questa edizione saltano immediatamente all'occhio i 40 personaggi disponibili (tra quelli iniziali e quelli sbloccabili) rispetto ai 21 dell'edizione invernale di Sochi del 2014. Confermando, quindi, un meccanismo già rodato nelle precedenti edizioni, Nintendo propone una nuova raccolta di minigame ispirati alle discipline olimpiche, cercando di sfruttare tutte le caratteristiche della console portatile con meccaniche talvolta molto azzeccate, talvolta meno funzionali. Com'era già accaduto per Mario & Sonic ai giochi Olimpici di Londra 2012, la versione per console portatile è arricchita da una simpatica modalità storia, la Road to Rio (Verso Rio, in italiano), che ha come protagonista il vostro Mii per il quale sceglierete la nazionalità e la palestra con cui affiliarvi tra quella dell'idraulico italiano o del porcospino blu. Riusciranno Mario e Sonic ad aggiudicarsi la medaglia d'oro per il miglior gioco di discipline olimpiche? Oppure ci ritroveremo di fronte all'ennesimo party game? Scopriamolo a ritmo di samba!

Mario & Sonic ai Giochi Olimpici di Rio 2016 è molto divertente ma offre ben poche novità

La maratona nelle vostre tasche

Tra le opzioni di scelta iniziali, rispetto alle precedenti edizioni, c'è una divertente novità che interesserà soprattutto chi si porta sempre dietro la console: Maratona in tasca! All'atto pratico, questa modalità attiva un contapassi che vi segnalerà il momento in cui avrete completato i fatidici 42 chilometri e 195 metri: oltre a vedere quanto impiegherete a percorrere questa distanza nella vita di tutti i giorni, sbloccherete dei bonus (che non guastano mai) offrendovi un motivo in più per intraprendere ulteriori "maratone da taschino".

In aggiunta alla modalità storia e alla maratona, non manca la classica opzione per le Partite Veloci che permette di provare a vincere una delle medaglie in palio o a battere un record in una qualunque delle 14 prove a disposizione. Ognuna di queste discipline olimpiche ha la propria controparte Plus che, aggiungendo vari elementi tematici presi dai mondi di Mario o Sonic, le arricchisce rendendole più varie e divertenti (talvolta anche al limite dell'assurdo), qualche esempio? Nel pugilato potrete usufruire di cubi bonus casuali alla Mario Kart oppure nel Golf verranno aggiunte rampe e ostacoli. Con la modalità Versus potrete sfidare fino a 4 amici che non dovranno necessariamente possedere il gioco, basta averne una sola copia e sfruttare la funzionalità download del Nintendo 3DS. Sfortunatamente, anche questa volta i giochi olimpici di Mario e Sonic non danno la possibilità di giocare online contro altri giocatori rendendo questo titolo molto meno appetibile per chi ama le sfide multiplayer ma non ha amici con la console a portata di mano; infatti, l'unico motivo di accesso a internet della console è per farvi scaricare i record di tutto il mondo in modo che possiate confrontarvi con essi. Gli Spogliatoi sono una stanza virtuale per cambiare il vestiario e gli equipaggiamenti che costituiscono i bonus che otterrete, oltre che con la Maratona in tasca, anche e soprattutto man mano che progredirete negli obiettivi della modalità storia facendo salire di livello il vostro Mii, oppure semplicemente comprandoli con la frutta ottenuta nei minigiochi allenamento; negli Spogliatoi è anche possibile interagire con gli amiibo allo scopo di dare il colore dorato al vestiario del vostro Mii e potenziarne le statistiche per 24 ore dopo averlo utilizzato: gli amiibo compatibili sono quello di Sonic e uno qualunque di quelli di Mario.

SCARICA VIDEO ( Attendi l'avvio del video per scaricarlo )

In buca con...stilo!

Sebbene nessuna delle 14 discipline che costituiscono l'ossatura del gioco ha una profondità paragonabile ai giochi di sport singoli esistenti quali Mario Golf o Mario Striker, la sfida rimane abbastanza appagante specialmente se si tenta di battere il record olimpico e mondiale. Il gameplay, in alcune discipline è molto azzeccato ma in altre meno, tanto da risultare addirittura scomodo: alcune meccaniche tornano dalle edizioni precedenti, ad esempio, la pressione veloce del tasto A per correre i 100 metri piani e i 110 ostacoli.

Il salto in lungo, questa volta, prevede la pressione del tasto B per saltare e non lo scomodo sollevamento verso l'alto dell'intera console dell'edizione di Londra 2012! La ginnastica ritmica mantiene intatta la struttura del rhythm game nel quale occorre premere a tempo il giusto pulsante. Particolarmente riuscito, anche se già conosciuta nell'edizione precedente dei giochi, è il tiro con l'arco che sfrutta il giroscopio del Nintendo 3DS e che vi metterà in difficoltà con i miseri 5 secondi che avrete per aggiustare l'angolo, facendo la giusta considerazione del vento. Il golf, novità sia per le reali Olimpiadi di Rio che per questa trasposizione video ludica, sfrutta lo stilo del Nintendo 3DS emulando le mazze per dare il classico "swing" e, quindi, imprimere la giusta velocità e forza: una simulazione davvero molto divertente che lo è ancor di più, come accennato sopra, nella modalità Plus. Il pennino si "trasformerà" anche in un giavellotto e, in questo caso, il suo utilizzo è particolarmente efficace per cercare di dare il giusto angolo di tiro; tuttavia, l'espediente di strisciare lo stilo avanti e indietro velocemente sul touch screen per aumentare la velocità dell'atleta non ci è sembrato all'altezza della pressione di un pulsante. La terza prova che prevede l'uso del pennino è il nuoto stile libero dove lo stilo serve per simulare il movimento a mulinello creato dalle bracciate. Nel pugilato, altra disciplina new entry del gioco, ogni personaggio avrà le proprie caratteristiche di potenza, velocità, abilità e resistenza ma lo scontro si riduce a una scazzottata bidimensionale dove ogni tasto è assegnato ad un tipo di pugno e si può scegliere di utilizzare la guardia manuale o automatica. Nell'equitazione dovrete completare una corsa a ostacoli mantenendo il cavallo sul giusto percorso mentre nel BMX sarete in competizione con altri ciclisti; nel primo caso la corsa si ottiene con la pressione verso l'alto del pad o dello stick analogico, nel secondo invece dovrete premere ripetutamente il tasto A e vi assicuriamo che non è comodo quando si cerca contemporaneamente di curvare in modo corretto o di saltare in prossimità dei dossi. Né il calcio né il beach volley brillano in quanto a qualità, offrendo ben poco da fare se non passaggio, tiro, tackle e tiro speciale nel primo caso e battuta, schiacciata e muro nell'altro: in entrambi i casi scordatevi tattiche di qualunque tipo, non ci spenderete molto tempo. Il tennistavolo è forse la disciplina più deludente (lievemente più appagante in modalità plus), occorre solo tempismo con il tasto A mentre il tasto B dovrebbe servire a simulare una palla tagliata ma in termini di gioco non cambia quasi nulla.

Effetto 3D

L'effetto 3D è gradevole e in alcuni casi addirittura sopra la media (soprattutto sul grande schermo del Nintendo 3DS XL) con una profondità resa davvero bene, tuttavia, resta il problema, già visto in Londra 2012, delle prove in cui dovrete muovere la console e i vostri occhi non saranno allineati con lo schermo. Non abbiamo riscontrato nessun calo del frame rate.

Allenarsi con altri sport

Che fine hanno fatto gli oltre 50 sport di Londra 2012? Nintendo questa volta ha scelto di inserire le altre prove all'interno della modalità storia sotto forma di allenamento. Potranno anche essere scelte singolarmente ma non prima di averle sbloccate nella "settimana" che il vostro Mii impiega per il viaggio Verso Rio.

Sono quindi disponibili anche il salto con l'asta, il ciclismo su pista, il nuoto stile dorso o stile rana (in questo stile dovrete soffiare sulla console a tempo), l'hockey su prato, il badminton (singolo o doppio), il salto triplo, il nuoto sincronizzato a squadre e a coppia, il trampolino elastico, la canoa anche in versione slalom, la staffetta, la pallanuoto, la pallamano, il tiro a piattello, gli anelli, la scherma, i tuffi dal trampolino, la barca a vela, il tiro al bersaglio, il lancio del martello, i tiri liberi a canestro e i 3000 siepi. Molti di questi sport aggiunti nell'allenamento sono però solo delle riduzioni ancor meno fedeli delle 14 discipline principali; sinceramente, avremmo preferito averne qualcuna in meno ma maggiormente curata, alcune di esse sono imbarazzanti e sembrano essere state messe solo per fare numero. Dal punto di vista grafico il salto è piuttosto netto rispetto alla versione di Londra 2012 con maggior cura nei dettagli e con i colori molto più vivi, mentre il comparto sonoro e la musica fanno il loro dovere anche se dopo un po' comincerete a non sopportare più il motivetto principale in stile samba. Abbiamo provato il gioco su New Nintendo 3DS XL e non solo non abbiamo riscontrato alcun rallentamento ma anche i caricamenti sono davvero irrisori (almeno non vi occorrerà aspettare tanto tra una prova e l'altra). Ci sarebbe piaciuto poter dire che sono stati fatti molti progressi rispetto alla versione di Londra 2012 ma purtroppo non è così, probabilmente i dati di vendita di questa serie sono sufficienti a Nintendo per non stravolgere le carte in tavola visto che è stato fatto davvero ben poco in più.

Multiplayer.it

7.5

Lettori (1)

7.5

Il tuo voto

Mario & Sonic ai Giochi Olimpici di Rio 2016 non offre particolari novità rispetto alle edizioni precedenti, tuttavia, la modalità storia, i record da battere, la maratona da taschino e, soprattutto, tutti i 40 personaggi giocabili da sbloccare sono tutt'altro che una passeggiata e garantiscono una certa longevità. Certo, il voto finale è influenzato pesantemente dall'impossibilità di giocare online soprattutto dopo aver verificato quanto è divertente il multiplayer provandolo con amici che abbiano la console: davvero un'occasione mancata. Alcuni sport, in particolare quelli in allenamento, sono eccessivamente semplici ma molti dei 14 principali li ripeterete più e più volte anche in modalità plus. Piacerà molto a chi è già fan della serie, chi invece sperava in un balzo in avanti potrebbe rimanere deluso.

PRO

  • Longevo e divertente
  • Centinaia di extra sbloccabili tra vestiti, accessori e personaggi
  • La maratona in tasca

CONTRO

  • Poche novità davvero rilevanti
  • Manca il multiplayer online
  • Alcune discipline negli allenamenti sono poco curate