Star Fox GuardIn guardia, Star Fox! 

Dalle ceneri di Project Guard, un simpatico spin-off di Star Fox

In guardia, Star Fox! C'erano una volta Project Giant Robot e Project Guard, due tech demo per Wii U ideate dal Maestro Miyamoto e presentate durante l'E3 di due anni fa al fine di mostrare nuove maniere per sfruttare le tecnologie della console e del GamePad. Del primo progetto non si è poi saputo quasi più nulla, e sembra che Nintendo non abbia ritenuto opportuno trasformare quell'embrione in un gioco vero e proprio. Project Guard è stato invece più fortunato, dal momento che è riuscito a raggiungere gli scaffali - seppur solo quelli digitali - dell'eShop sotto forma di un prodotto fatto e finito. Il tempo trascorso, oltre ad aver ovviamente irrobustito l'esperienza, ha portato con sé anche una associazione al brand Star Fox e di conseguenza a personaggi e ambientazioni della storica serie Nintendo. Ribattezzato appunto Star Fox Guard, lo spin-off è stato incluso in una edizione speciale di Star Fox Zero, oltre ad essere acquistabile singolarmente al prezzo di 14,99€.

Star Fox Guard è un piccolo gioco che vale senza dubbio la pena provare

Metallo non metallo

Star Fox Guard è un tower defense, genere abusatissimo negli ultimi anni soprattutto in ambito mobile; questo non dovrebbe essere preso però come un motivo di pregiudizio nei confronti del gioco, perché la tanto evocata Nintendo Difference è in grado di dare nuovo lustro anche ad un genere che si ritiene non abbia nulla da dire di rilevante. La storia è quella di Grippy, zio di Slippy, impegnato in faccende molto più terrene rispetto a quelle del nipote: estrazioni minerarie, più precisamente. Un business particolarmente interessante, così tanto da fare gola anche a un misterioso sabotatore che ha scelto di usare dei robot per penetrare e manomettere le preziose strutture del protagonista. All'atto pratico, questo significa prendere in mano il GamePad e sgranare gli occhi, perché è proprio tramite lo schermo del controller che si possono gestire le dodici telecamere di sorveglianza disposte nell'edificio. In guardia, Star Fox! In guardia, Star Fox! Sul televisore invece l'immagine, divisa appunto in altrettanti riquadri, mostra in tempo reale ciò che tali telecamere stanno vedendo in quel momento. La difficoltà sta nello spostare rapidamente lo sguardo su ognuno dei diversi riquadri, con lo scopo di percepire qualsiasi movimento possa suggerire la presenza di un robot invasore. Il tal caso, con un rapido tocco sul GamePad sulla relativa icona, si può prendere il controllo di quel preciso occhio elettronico e soprattutto dell'arma di cui è equipaggiato, in maniera tale da abbattere il più rapidamente possibile il nemico. Sì perché l'intrusione ha come obiettivo sempre il nucleo centrale della struttura, e un solo colpo subito può portare immediatamente al game over. Riuscire a eliminare ogni robot decreta la vittoria e la successiva raccolta di minerali che si traducono nella crescita del proprio livello: ogni "tappa" della relativa barra porta con sé nuovi equipaggiamenti a proprio favore, telecamere con poteri aggiuntivi o lo sblocco delle missioni successive. I robot sono poi divisi in due tipologie: i disturbatori e gli incursori. Questi ultimi sono quelli che è fondamentale eliminare per non subire il game over, ma anche i primi vanno tenuti d'occhio dal momento che possono mettere parecchio i bastoni tra le ruote, magari rilasciando un denso fumo o generando interferenze in uno dei monitor. Prima dell'inizio di una missione è poi possibile anche modificare la posizione delle telecamere, anche se nella maggior parte dei casi abbiamo trovato sufficientemente efficace la situazione di default. I cento livelli totali, ambientati in diversi pianeti, sono divisi tra quelli principali e quelli extra: questi ultimi solitamente propongono delle regole modificate, che possono riguardare vari aspetti come la riduzione del tempo a disposizione o la disponibilità di un numero limitato di colpi. Malgrado tutti questi modificatori il gioco rimane comunque sempre piuttosto semplice da comprendere, e solitamente le sconfitte rappresentano semplicemente uno stimolo ulteriore a fare di meglio alla partita successiva. L'ottima gestione del livello di difficoltà, con una curva che sale dolcemente introducendo in maniera progressiva i diversi elementi, rende quindi l'esperienza nel complesso particolarmente piacevole, seppure alla lunga inevitabilmente ripetitiva. Forse si sarebbe potuto fare qualcosa di più nell'ambito grafico: pur considerando la natura low budget e la distribuzione via eShop, Star Fox Guard è comunque un gioco estremamente basico tecnicamente, in cui la parte estetica non offre nulla in più rispetto al semplice scopo funzionale.

Clicca per votare!
7.8

Redazione

7.8

Lettori (3)

Pur non essendo esattamente un distillato del genio di Miyamoto, Star Fox Guard è un progetto piccolo ma in ultima analisi riuscito, che tenta di rielaborare un genere abusato come quello dei tower defense arricchendolo della qualità del gameplay Nintendo. Considerando il prezzo di vendita decisamente contenuto, ci sentiamo di consigliare di tenerlo in considerazione anche a coloro che non nutrono grande interesse per il mondo di Star Fox: l'esperienza non sarà di certo indimenticabile, ma altrettanto sicuramente potrà regalare diverse ore di appagante divertimento.

Andrea Palmisano

Pro

  • Idea riuscita e interessante
  • Semplice da comprendere ma stimolante
  • Cento livelli

Contro

  • Ripetitivo alla lunga
  • Davvero scarno tecnicamente

TI POTREBBE INTERESSARE