Fire Emblem Fates: RivelazioneLa migliore alternativa 

Ecco la recensione del discusso DLC di Fire Emblem Fates: vale la pena acquistarlo?

La migliore alternativa Una settimana fa avete scoperto che Fire Emblem Fates ci è piaciuto parecchio, anche se alcune criticità ne hanno sminuito il valore complessivo. Ricapitolando, è stata tutta colpa di una trama passabile, appesantita dalla debolezza dei dialoghi, e di un paio di feature come la progenie degli eroi e il castello personalizzabile che potevano dare qualcosa di più. Sul gameplay, invece, non abbiamo avuto nulla da ridire: Fire Emblem Fates, specialmente nella sua incarnazione Conquista, rappresenta il non plus ultra della serie, una vera e propria evoluzione su cui Intelligent Systems potrà e dovrà costruire il futuro del franchise. In che modo, però? Perché la soluzione orchestrata con Fates e i suoi tre "percorsi" ha fatto inarcare più di un sopracciglio. Ora che abbiamo giocato anche Rivelazione, il contenuto scaricabile a pagamento solo dopo aver acquistato Retaggio o Conquista, possiamo tirare veramente le somme su questo esperimento, partendo da un concetto semplicissimo: Rivelazione è il vero, imperdibile Fire Emblem Fates.

Rivelazione è la migliore incarnazione di Fire Emblem Fates: tutto il resto è addestramento!

Viva la neutralità!

A questo punto non ci stupirebbe se qualcuno fosse confuso da tutta questa storia dei Fire Emblem Fates alternativi, dei percorsi e dei DLC: nel box sottostante cerchiamo di fare chiarezza sulla release del gioco poiché, nel caso vi fosse sfuggito questo dettaglio, Rivelazione non è un Fire Emblem Fates che troverete sullo scaffale o sul catalogo virtuale del vostro negozio di fiducia. Si tratta infatti di un pacchetto che potrete scaricare solo dopo aver acquistato Retaggio o Conquista e aver raggiunto il capitolo 6 in cui Corrin deve scegliere se schierarsi con la sua famiglia adottiva, i Nohr, o con i suoi consanguinei, gli Hoshido. La migliore alternativa La migliore alternativa In Rivelazione, però, Corrin non si schiera proprio con nessuno e rimane neutrale, innescando una catena di eventi che avrà ripercussioni drasticamente diverse rispetto ai due "percorsi" originali. Ecco il perché di quel Fates - destini - nel titolo, originariamente If in Giappone: le tre versioni rappresentano le possibili scelte che Corrin può compiere, cambiando il corso della storia un po' come Gwyneth Paltrow davanti a quel maledetto trenino della metropolitana. Ma se in Retaggio il nostro protagonista prendeva di petto l'impero del malvagio Garon e in Conquista agiva dall'interno per difendere il Nohr dall'invasione e detronizzare al tempo stesso suo padre, in Rivelazione sono la fantasia e l'epicità a farla da padrone, trasformando una specie di Il Trono di Spade nipponico in un Fire Emblem degno dei suoi predecessori: miti e leggende di civiltà scomparse si fondono con gli intrighi politici in secondo piano, il ruolo di Azura si fa molto più decisivo e, finalmente, si parla del MacGuffin per eccellenza, l'Emblema di Fuoco che in Retaggio e Conquista pareva non esistere neppure. All'improvviso, i dettagli espressi tra le righe dei due episodi iniziali acquistano nuovi significati e, dopo una partenza invero un po' fiacca, l'intreccio esplode prepotentemente coinvolgendo tutti i personaggi; le due famiglie rivali si uniranno quindi alla causa di Corrin per una battaglia senza quartiere contro un nemico antico e apparentemente invincibile. Rivelazione è, insomma, il percorso che ci è piaciuto di più e che dà veramente un senso di epicità a questa epopea fantasy, ma pur essendo la storyline migliore del trio sarebbe sbagliato sminuire l'importanza di Retaggio e di Conquista: solo attraverso di essi è possibile conoscere e comprendere meglio i vari alleati di Corrin, le cui interazioni in Rivelazione sono una specie di punto d'arrivo per il viaggio cominciato in precedenza. Nonostante sia possibile raggiungere il capitolo 6 con Retaggio o Conquista e poi giocare direttamente Rivelazione, questa scelta è sicuramente la meno saggia, anche perché non permetterebbe di cogliere le sfumature del DLC sia dal punto di vista narrativo che da quello del gameplay.

Ricapitolando...

Facciamo chiarezza una volta per tutte. Fire Emblem Fates arriverà sui vostri scaffali fisici o digitali in due versioni, una sottotitolata Retaggio e un'altra sottotitolata Conquista: nella prima, il protagonista Corrin si schiera con la famiglia degli Hoshido, mentre nella seconda si batte per la famiglia dei Nohr. Il momento decisivo si verifica alla fine del capitolo 6, dopodiché nel menù principale apparirà un'opzione che permette di acquistare la versione alternativa via digital download e a metà prezzo. In seguito, dallo stesso menù sarà possibile acquistare allo stesso prezzo anche il capitolo Rivelazione, il quale rappresenta una via di mezzo sia in termini di storia che di gameplay. In ogni caso, è meglio giocare prima almeno una delle due versioni per capire meglio alcuni dettagli di Rivelazione che, altrimenti, rimarrebbero piuttosto confusi.

Nessuno si aspetta l'inquisizione spagnola!

La trama di Rivelazione non è l'unica cosa a renderlo il Fire Emblem Fates migliore, e in questo senso l'esperimento di Nintendo si tinge di ancora più luci e ombre. Nella nostra recensione di Retaggio e Conquista abbiamo sottolineato che il primo è una specie di Fire Emblem per principianti: semplice, lineare, permissivo. Adatto ai nuovi giocatori, è un campo di addestramento in cui imparare le basi e sperimentare grazie alla possibilità di accumulare denaro e allenare a piacimento ogni unità. Per questa ragione, Retaggio è anche il Fire Emblem Fates meno soddisfacente sul piano puramente strategico. Al contrario, Conquista riesce a essere molto più avvincente, ma anche più frustrante, specialmente se si gioca in modalità Normale con la morte permanente dietro l'angolo: l'impossibilità di crescere i personaggi secondo i propri ritmi e di accumulare denaro a volontà lo rendono più simile ai vecchi Fire Emblem, è vero, ma anche un discutibile biglietto da visita per chi non si è mai avvicinato al franchise. Rivelazione risolve il problema facendo da punto d'incontro tra le due filosofie con un equilibrio assolutamente perfetto. La migliore alternativa La migliore alternativa Il DLC combina letteralmente il meglio dei due mondi e, grazie alla possibilità di personalizzare l'esperienza scegliendo il livello di difficoltà più consono, offre al giocatore una varietà situazionale a dir poco imbarazzante. Il level design di mappe e missioni ricorda da vicino quello di Conquista coi suoi obiettivi multipli e dinamici, i pericoli ambientali e il posizionamento tutt'altro che scontato di strutture, nemici e rinforzi. Anche le Vene del Drago - i punti d'interazione che permettono ai personaggi più importanti di alterare la mappa - sono disposte in modo molto più intelligente e creativo, laddove in Retaggio rappresentavano un semplice orpello di gameplay. Da Retaggio, invece, Rivelazione eredita la possibilità di affrontare i nemici che si aggirano casualmente per il mondo, di accumulare denaro per acquistare nuove armi e sigilli e di potenziare ogni personaggio, sbloccando liberamente ogni conversazione di supporto e, quindi, la seconda generazione di eroi. È una struttura che garantisce innumerevoli possibilità, specialmente se si considera il fatto che possiamo mescolare i due eserciti e le loro classi e armi peculiari, ideando combinazioni sempre più fantasiose e sorprendenti. Il tutto, poi, si riflette sulla narrazione, dato che sblocca le frizzanti conversazioni tra personaggi che in Retaggio e Conquista erano acerrimi nemici, e sul castello personalizzato, il quale diventa ragionevolmente più ricco e vario anche nell'aspetto. Ma se tutto sembra volgere per il meglio, in Rivelazione, alzando di una bella tacca la qualità generale della proposta Intelligent Systems, perché qualche rigo fa abbiamo parlato di luci... e di ombre? Be', è tutto molto bello, ma Rivelazione è comunque un DLC da 20 Euro acquistabile solo dopo aver comprato Retaggio e/o Conquista. L'idea di offrire a metà prezzo un percorso alternativo così diverso da sembrare un altro gioco è lodevole, ma d'altro canto bisogna prima passare per l'offerta preliminare che è il gioco base, Retaggio o Conquista che sia, e che costa il prezzo pieno. Se poi si vuole sviscerare completamente la trilogia di Fire Emblem Fates, bisogna aggiungere il prezzo dimezzato dell'altro percorso alternativo, e si arriva a 80 Euro circa, meno se si acquista l'introvabile edizione limitata: bisogna tenere presente che, comunque, il gioco è fondamentalmente lo stesso, perciò per quanto possa essere bello e avvincente Rivelazione, a un certo punto si avverte una certa stanchezza, specialmente se si giocano i due o tre titoli uno dopo l'altro se non addirittura contemporaneamente. La manovra di Nintendo, insomma, ha i suoi lati positivi e i suoi lati negativi, ma fortunatamente non obbliga a comprare alcun extra dato che Retaggio e Conquista sono giochi assolutamente autonomi e completi: l'esperimento, semmai, permette di personalizzare ancora di più la nostra esperienza, e offre ai fan del franchise l'occasione di giocare ben tre Fire Emblem secondo i loro personalissimi ritmi.

Clicca per votare!
9.0

Redazione

8.9

Lettori (14)

Rivelazione è l'espressione più sofisticata e appagante di Fire Emblem Fates. I dialoghi sono ancora sottotono, ma il DLC propone una storia più epica e avvincente rispetto a Retaggio e Conquista, trovando un punto d'incontro tra le meccaniche delle due versioni che offre un'esperienza più bilanciata e completa sotto ogni punto di vista. Per gli appassionati del genere o della serie è, insomma, un acquisto imprescindibile, ma purtroppo bisogna fare i conti con una manovra di marketing che, siamo sicuri, farà discutere a lungo. Se amate Fire Emblem, ci sentiamo di consigliarvi l'acquisto di almeno Retaggio o Conquista solo solo per giocare anche Rivelazione: tutto sommato, stiamo parlando di un altro Fire Emblem Fates a metà prezzo. Considerando che potrebbero passare anni prima di giocare il prossimo, vale la pena fare questo sacrificio.

Christian La Via Colli

Pro

  • È praticamente un altro Fire Emblem Fates a metà prezzo
  • Il gameplay è più ricco, vario e bilanciato rispetto a Retaggio e Conquista
  • Anche la trama è più epica e avvincente

Contro

  • Senza giocare Retaggio e Conquista, alcuni dialoghi e personaggi perdono spessore
  • Bisogna comunque comprare almeno uno dei due giochi base per sbloccare Rivelazione