Minecraft: Story Mode - Episode 7: Access DeniedUn nemico da resettare 

Minecraft: Story Mode passa con successo dall'horror alla fantascienza nel penultimo episodio della serie

Minecraft: Story Mode non è il genere di gioco per il quale perdiamo la testa, almeno sulla carta, ma dobbiamo ammettere che è riuscito a catturare il nostro interesse. Access Denied è il penultimo episodio della nuova mini serie, ma il settimo se consideriamo la saga nel suo insieme, e nonostante questo mantiene ancora quel senso di novità che ci convince a seguire Jesse e i suoi amici nell'ennesima avventura. Dopo avere affrontato una specie di cena con delitto nell'episodio precedente, i nostri eroi si ritrovano nella camera dei portali, che sembra stuzzicare il loro spirito ludico, tanto è vero che il nostro primo compito è sedare le fiamme che bruciano il sedere di Luke. Un nemico da resettare Il tono leggero con cui ci ha accolto l'episodio sfuma però quando Petra, dopo un'accesa discussione con Jesse, lascia il gruppo e si lancia dentro un portale, costringendo gli altri a seguirla. I nostri eroi si ritrovano così in un mondo dominato da un'intelligenza artificiale di nome PAMA, che ha installato microchip nella testa di esseri umani e mostri per renderli più efficienti, o "useful", come ama ripetere. Oltre a PAMA facciamo la conoscenza del suo inventore, la geniale Harper, che probabilmente resterà insieme al gruppo anche nell'ultimo episodio. Sia PAMA sia Harper sono caraterizzati benissimo e aggiungono colore al mix dei personaggi principali. E a proposito dei personaggi: Luke, Jesse, Petra e Ivor si sono evoluti da un episodio all'altro, e chi come noi li ha conosciuti fin dagli esordi avrà probabilmente sviluppato un legame con ciascuno di loro (il nostro preferito continua comunque a essere Ivor). Tornando all'ambientazione di Access Denied, si tratta chiaramente di una storia di fantascienza, e sebbene contenga idee ampiamente esplorate da libri e film negli ultimi venti anni, risulta insolita e originale nel mondo di Minecraft immaginato da Telltale. Inoltre è una piacevole variazioni rispetto al giallo-horror dell'episodio precedente. C'è perfino una divertente sezione ambientata nella realtà virtuale alla quale Jesse accede con quello che sembra in tutto e per tutto un moderno visore da gioco. Seguiamo perciò il suo esempio e addentriamoci nel mondo di Access Denied.

Minecraft: Story Mode - Access Denied ci mette contro un computer pensante maniaco dell'efficienza!

Anche le IA hanno un Core

La formula narrativa della nuova mini serie funziona molto bene. Gli episodi autoconclusivi uniti da un filo conduttore generale (l'obiettivo di tornare a casa) permettono di creare mondi diversi gli uni dagli altri senza il rischio di combinare un pasticcio. L'ambientazione di Access Denied offre facili spunti per le ormai classiche scene di azione della serie, intervallate dalle altrettanto attese pause di riflessione, durante le quali dobbiamo risolvere semplici enigmi. Un nemico da resettare Il sistema di gioco è sempre lo stesso, con qualche timidissima variazione, come un quick time event basato su una scelta testuale anziché sulla pressione di tasti. Gli sviluppatori stanno raffinando la serie a ogni episodio, aggiungendo particolari graditi che aumentano il valore complessivo dell'esperienza, come la versione del software in sovrimpressione sullo schermo del visore, ma non hanno ancora fatto il grande passo verso una nuova formula. Ed è un peccato, perché l'universo di Minecraft è per definizione un luogo di sperimentazione, dunque perché limitarsi a osare sul piano narrativo? Abbiamo comunque il sentore che la serie non finirà con il prossimo episodio, perciò chissà che in futuro non ci aspetti qualche altra sorpresa. Nel frattempo possiamo goderci Access Denied, che oltre al tipico umorismo della serie offre anche momenti più seri, nei quali le nostre scelte non cambiano il corso della storia, ma per lo meno toccano qualche corda profonda, come quando siamo davanti al cuore di PAMA e la sentiamo implorarci di non disattivarla. Peccato che il gioco sia solamente in inglese, perché questo limita molto soprattutto i giocatori più giovani. Se invece per voi la lingua straniera non è ostacolo, avete ancora una volta l'occasione di godervi un doppiaggio eccezionale, senza il quale questa serie perderebbe molto del suo lustro. Lungi dal volere esagerare le lodi di un gioco semplice che non fa mai gridare al miracolo, possiamo però dire che Minecraft: Story Mode - Access Denied è l'episodio che ci mancava per potere consigliare agli indecisi l'intera saga narrativa di Minecraft. Un nemico da resettare

Requisiti di Sistema PC

  • Configurazione di Prova
  • Processore Intel Core i7 2600
  • 8 GB di RAM
  • Scheda video NVIDIA GeForce GTX 560 Ti
  • Sistema operativo Windows 7
  • Requisiti Minimi
  • Processore Core 2 Duo 2 GHz o equivalente
  • RAM 3 GB
  • Scheda video ATI o NVIDIA con 512 MB RAM
  • Direct X 9.0c
  • Sistema operativo Windows XP SP3
Clicca per votare!
7.5

Redazione

S.V.

Lettori

Minecraft: Story Mode - Access Denied conferma tutti gli aspetti positivi della serie e aggiunge una nuova avventura al portfolio di Jesse e compagni. Il mondo di Minecraft sembra accogliere bene generi narrativi molto diversi fra loro ai quali aggiunge un tocco di intrinseca originalità. L'ultima volta ci siamo dilettati con il giallo-horror, questa volta è il momento della fantascienza. Cosa ci aspetta nell'episodio conclusivo? Ammettiamo di essere curiosi di scoprirlo.

Andrea Rubbini

Pro

  • Sfrutta al meglio i materiali e le idee di Minecraft
  • La recitazione è come sempre stellare
  • Nuova avventura originale

Contro

  • Formula di gioco invariata da anni, ma a quanto pare siamo in pochi a sentire l'esigenza di un cambiamento, perciò...

TI POTREBBE INTERESSARE