Colpito e affondato  13

Il ritorno di un classico gioco da tavolo in formato digitale, vediamo come se la cava Affonda la Flotta

Versione testata
Xbox One
Digital Delivery
PlayStation Store, Xbox Store
Prezzo
14,99 €

Affonda la Flotta è ben più di un semplice gioco da tavolo targato Hasbro, è una sorta di passatempo universale, un ricordo d'infanzia impresso almeno in qualche milione di menti. La versione ufficiale, con scatola e plancia di controllo, è di per sé già un mito ma è la sua semplificazione con carta e penna, la storica "Battaglia Navale", ad aver fatto la storia, intrufolandosi in ogni possibile situazione in cui fosse disponibile una pagina quadrettata, un paio di matite e la voglia di vagare con la mente e immaginare epici scontri sui mari, mantenendo al contempo un rigoroso approccio strategico.

È così che innumerevoli navi da guerra sono state affondate sui banchi di scuola, durante lezioni tanto lunghe e noiose da richiedere l'intervento della marina fantastica. Il gioco si fonda dunque su delle basi "storiche" solidissime, essendo praticamente conosciuto da tutti in ogni parte del mondo, ma vederlo riproposto sullo schermo rappresenta comunque una situazione piuttosto strana, considerando che siamo abituati a giocarci in altre situazioni, e qualche diffidenza nell'avvicinamento è lecita. Tuttavia, bisogna dire che il team Frima Studios e il publisher Ubisoft hanno fatto un buon lavoro nel ricostruire un gioco da tavolo di questo genere, per giunta antico come il titolo Hasbro, in una forma videoludica piuttosto convincente. Con il nuovo trattamento, Affonda la Flotta è diventato una sorta di strategico a turni, con una certa profondità tattica e scelte da prendere a diversi livelli, seppure tutto semplificato in linea con il gioco a cui continua comunque a riferirsi. È dunque un ibrido tra il gioco da tavolo classico e uno strategico, che può appassionare diverse tipologie di utenti, anche se i limiti della meccanica originaria rimangono evidenti. Di base, quello che ci troviamo di fronte sono le classiche mappe mute suddivise in caselle, il cui contenuto va scoperto bombardando le griglie e sperando di non far scoprire la posizione delle proprie navi, ma ci sono diverse variazioni interessanti.

A4? Acqua! G7? Colpito! I nostalgici dei bei vecchi tempi hanno di che gioire con Affonda la Flotta

Una nuova interpretazione

Affonda la Flotta può essere giocato in modalità classica o in versione "Clash at Sea", cosa che rappresenta una prima scelta fondamentale dalle conseguenze importanti. La prima è semplicemente la riproposizione su schermo del gioco da tavolo originale, che tende presto a mostrare il fianco con la sua fondamentale semplicità e una certa monotonia che traspare in breve, mentre la seconda rappresenta l'elemento più interessante del gioco. Clash at Sea è una variazione sul tema principale: lo scopo rimane sempre l'eliminazione della flotta avversaria cercando di scoprire il posizionamento delle navi nemiche sulla griglia "muta", ma vengono introdotte diverse opzioni aggiuntive che ne arricchiscono sostanzialmente la struttura.

Durante ogni turno il giocatore può utilizzare una certa quantità di punti, sfruttabili in attacchi normali e colpi "esplorativi", utili a verificare il contenuto delle caselle della mappa. Ogni nave, appartenente alle classiche 5 categorie (guardacoste, cacciatorpediniere, sottomarino, corazzata e portaerei) è dotata di due abilità speciali, appartenenti alle due tipologie di colpi, che consumano un diverso quantitativo di punti a seconda della loro efficacia, solitamente legata all'estensione del colpo e dunque alla quantità di caselle interessate. Ovviamente, le navi più grandi possono effettuare gli attacchi più potenti ma questi sono anche più dispendiosi in termini di punti, pertanto diventa indispensabile effettuare una certa economia di colpi. All'inizio di ogni turno i giocatori ricevono tre punti per ogni tipologia di attacco ma chiudendo il turno in anticipo i punti non spesi vengono sommati a quelli ricaricati, cosa che consente di attuare vari calcoli strategici per risparmiare e investire i punti per gli attacchi più potenti. Come altra conseguenza sul gameplay, le caratteristiche specifiche di ogni nave rendono particolarmente importante la perdita di queste durante la battaglia, cosa che introduce un ulteriore elemento da tenere in considerazione nella gestione strategica.

Gli elementi a corredo

Le modalità di gioco disponibili consentono di giocare da soli o in multiplayer nelle due opzioni principali suddette, con tanto di progressione in single player e multiplayer online o in locale. La Campagna propone una storia decisamente elementare, com'è ovvio aspettarsi dal tentativo di inserire la classica Battaglia Navale in una traccia narrativa, ma ha il pregio di offrire diverse situazioni di gioco particolari, modificando magari la situazione di partenza di una partita con l'introduzione di un limite massimo di turni in cui concludere la battaglia o creando delle disparità sulle forze in campo, giustificando il tutto con le premesse della storia.

Avanzando nella Campagna si incontrano le varie fazioni utilizzabili poi nel multiplayer come Orchi, Robot e Pirati, oltre ai Militari di base, elementi che introducono variazioni solo estetiche ma utili a creare qualche personalizzazione visiva per le proprie navi, con l'aggiunta anche di schemi di colore anche questi da conquistare avanzando nel gioco. Pur risultando piacevole, la Campagna ha ovviamente una sua limitatezza, non essendo più di tanto longeva, e il cuore dell'azione si sposta presto nell'ambito del multiplayer. Su questo fronte il vantaggio maggiore è offerto ovviamente dalla presenza del gioco online, per il quale Affonda la Flotta sembra particolarmente portato. Il problema riscontrato nel periodo di prova è stato una certa scarsità di giocatori online che ha reso difficile la rilevazione di partite disponibili, ma questo dovrebbe essere un difetto fisiologico, legato ai primi giorni di lancio e presumibilmente risolvibile una volta che il gioco si sarà diffuso un minimo nella comunità. Il multiplayer offline è presente come soluzione sempre molto apprezzata anche se in questo caso risulta piuttosto bizzarra, anche se probabilmente inevitabile vista la modalità di visualizzazione delle mappe sullo schermo, la richiesta di "distogliere lo sguardo dallo schermo" fatta al giocatore avversario mentre si dispongono le navi sulla griglia, cosa che non dubitiamo possa scatenare dei siparietti veramente comici sul divano.

SCARICA VIDEO ( Attendi l'avvio del video per scaricarlo )

Obiettivi Xbox One

Affonda la Flotta contiene 15 obiettivi sbloccabili, sparsi tra le sua varie modalità di gioco. Molti di questi possono essere conquistati già nelle prime fasi, sperimentando le varie opzioni e portando a termine un numero piuttosto contenuto di missioni, altri piuttosto ricchi arrivano completando la Campagna e altri ancora sono legati all'accumulo di performance su un arco di tempo più lungo ma non è difficile portare a termine la raccolta completa.

Un compito semplice?

L'oggetto si presta a numerose interpretazioni sul fronte grafico, ma la necessità di mantenere la massima chiarezza sulla griglia, che resta comunque l'elemento di attenzione centrale per tutto il gioco, certamente limita l'estro e le possibilità di gestione degli elementi sullo schermo. Si poteva fare sicuramente di più sul fronte della caratterizzazione perché Affonda la Flotta ha un aspetto estremamente semplice, quasi asettico, ma quantomeno l'interfaccia è di notevole chiarezza, con tutti gli elementi di interesse costantemente sullo schermo.

Buone le rappresentazioni delle navi anche se la piccola porzione di schermo nel quale sono confinate consente ben poche attenzioni ai particolari, ma qualche variazione aggiuntiva alle animazioni sarebbe stata auspicabile, visto che la visione ripetuta delle solite scene ad ogni turno diventa presto stancante, e anzi porta ad agognare la possibilità di saltare tutte le scenette d'intermezzo, cosa purtroppo impossibile. Poco giustificabili anche alcuni rallentamenti rilevati in corrispondenza con queste cutscene, anche se la causa non è chiara (potrebbero essere legati alla build testata, peraltro salvata su un hard disk esterno alla console) considerando che non dovrebbero certamente dipendere dal carico computazionale richiesto per metterle in scena. Interessante invece la soluzione adottata per rappresentare le due griglie presenti al centro dello schermo, come facce di un cubo formato d'acqua che può essere ruotato per mostrare il posizionamento delle proprie navi, con un effetto piacevole e pratico. In generale, sul fronte estetico Affonda la Flotta fa veramente il minimo sforzo per trasportare sullo schermo l'esperienza di gioco del classico Hasbro: da una parte viene salvaguardata la chiarezza generale ma dall'altra un minimo di carisma in più, magari con l'introduzione di qualche personaggio o una quantità maggiore di animazioni, avrebbe certamente giovato alla caratterizzazione del gioco.

Multiplayer.it

7.0

Lettori (1)

1.0

Il tuo voto

Ci si può chiedere se abbia veramente senso un adattamento videoludico di un gioco come la Battaglia Navale, trattandosi di un passatempo relativamente semplice e che può essere messo insieme con un pezzo di carta e una penna. C'è comunque un buon lavoro di arricchimento in Affonda la Flotta che ha trasformato la struttura originale in qualcosa di nuovo. L'ibrido tra il semplice gioco da tavolo e le integrazioni strategiche è qualcosa di diverso e più profondo, ma ancora immediato e godibile un po' da tutti. È vero che i limiti connaturati con un gioco che si basa sullo scoprire le caselle di una griglia si possono far sentire presto, tanto più che una buona dose di aleatorietà rimane fondamentale, ma per svariate partite questo ritorno di un classico in digitale rappresenta comunque un ottimo passatempo. Forse un prezzo più basso di circa un terzo sarebbe stato maggiormente equo e sicuramente più allettante.

PRO

  • Ottima la modalità Clash at Sea
  • Varie modalità di gioco e contenuti sbloccabili
  • Interfaccia molto chiara

CONTRO

  • Struttura basata su un numero limitato di variabili
  • Aspetto estetico piuttosto elementare
  • Prezzo forse un po' alto