The Deadly Tower of MonstersLa torre nera 

In occasione dell'approdo su PlayStation Plus, ecco la nostra recensione di The Deadly Tower of Monsters

Vari titoli hanno provato a giocare con le citazioni del cinema di fantascienza americano degli anni '60, ma l'ultimo progetto di ACE Team lo fa in maniera quantomeno originale. The Deadly Tower of Monsters, scaricabile gratuitamente questo mese per gli utenti abbonati a PlayStation Plus, parte infatti come un'opera che buca sistematicamente la quarta parete, presentata dalle voci narranti (in inglese, sottotitolate in italiano) come il contenuto extra della riedizione in DVD di un vecchio classico. La torre nera E così il regista si produce in divertenti aneddoti su come la pellicola è stata girata, sugli attori che si sono prestati ai vari ruoli e sui tecnici che hanno realizzato con grandissima fatica (e pochissimi soldi) le animazioni in stop motion dei mostri e dei dinosauri che popolano lo scenario. L'incipit è semplice: l'intrepido astronauta Pipino Starspeed finisce con la propria navicella su di una sorta di "pianeta delle scimmie" controllato da un malvagio dittatore, e decide di liberarne gli abitanti scalando i tanti livelli di una misteriosa e altissima torre, sulla cui sommità si trova appunto il cattivo di turno. Pipino verrà ben presto affiancato da altri due personaggi: la bella e letale Scarlet Nova e il freddo ma efficiente Robot, suo copilota. I tre condividono lo stesso set di armi per i combattimenti ravvicinati e dalla distanza, ma dispongono ognuno di una specifica abilità speciale: Pipino può effettuare scatti veloci, Scarlet correre molto rapidamente per alcuni secondi e Robot rallentare il tempo. Per passare da un personaggio all'altro bisogna recarsi presso determinate cabine, solitamente poste nei pressi delle stazioni dove è possibile potenziare le armi con i materiali raccolti e cambiare la dotazione di base.

The Deadly Tower of Monsters offre un'esperienza gradevolissima, a maggior ragione per gli utenti Plus

Mix and match

L'umorismo del commento audio appare fin da subito preponderante rispetto a tutto il resto, ed è un peccato che per comprendere determinati passaggi sia per forza di cose necessario dare un'occhiata ai sottotitoli in italiano. Certo, una localizzazione completa sarebbe stata improponibile, dunque bisogna accontentarsi. L'esperienza di The Deadly Tower of Monsters offre tuttavia molto altro: le meccaniche di gioco sono praticamente quelle di un twin stick shooter ma il titolo di ACE Team non disdegna gli attacchi corpo a corpo, pur nella loro scivolosa implementazione. La torre nera La torre nera L'equipaggiamento è potenziabile e regolabile, sebbene trovare i materiali più preziosi sia complicato e limiti molto la progressione in tal senso. Non mancano tuttavia armi devastanti, come ad esempio il lanciarazzi o il "gioiello di Tesla", una pistola che lancia potenti scariche elettriche, così come mazze, spade laser e finanche fruste per gli scontri ravvicinati. Passare da un tipo di manovra all'altra per fortuna è semplice, visto che il bilanciamento del gameplay si basa anche sul cooldown delle pistole e ci espone dunque a molti rischi nel momento in cui la superiorità numerica dei nemici risulta schiacciante. La parte del leone non viene tuttavia svolta dal combat system, bensì dal level design, che ci consegna questo misterioso pianeta da esplorare in lungo e in largo, con qualche segreto da scoprire e zone che diventano accessibili solo dopo aver sbloccato determinate abilità. Sulla superficie si erge l'altissima torre cui fa riferimento il titolo del gioco, da "scalare" utilizzando passaggi convenzionali ma senza che il backtracking possa infastidire da un certo punto in poi: qualora sia necessario tornare in un livello più basso, si potrà poi usare il teletrasporto per raggiungere istantaneamente l'ultima location conquistata. Il grado di sfida non è banale e capiterà spesso di dover ripetere alcune sezioni durante le fasi finali dell'avventura, che è possibile completare nel giro di circa quattro ore. Non mancano neppure spettacolari boss, in cui ci troveremo ad affrontare emuli di King Kong, lumache giganti, enormi piovre e altre creature raccapriccianti, create dall'immancabile scienziato pazzo. L'impianto, che si rivela solido e per molti versi interessante, viene coadiuvato da una grafica di discreta fattura, che fa un po' fatica in termini di frame rate ma che al contempo offre soluzioni visive buffe e originali, come la simulazione dello stop motion o gli "errori di ripresa" che mostrano microfoni, fili o bastoni ai margini della visuale.

Clicca per votare!
7.3

Redazione

7.7

Lettori (7)

The Deadly Tower of Monsters offre un'esperienza gradevolissima, strapiena di citazioni relative ai film di fantascienza degli anni '60 e dotata di uno script divertente ed efficace, sebbene chi non mastica perfettamente l'inglese potrebbe avere qualche difficoltà a coglierne tutte le battute. In termini di gameplay, il titolo di ACE Team miscela vari elementi, traballa in alcuni frangenti ma porta a casa il risultato grazie a un level design interessante e spesso originale. Se siete abbonati a PlayStation Plus, il download è decisamente consigliato.

Tommaso Pugliese

Pro

  • Commento audio divertente e ben scritto
  • Level design affascinante
  • Divertenti le soluzioni visive adottate...

Contro

  • ...ma la grafica non è il punto forte del gioco
  • Non lunghissimo, si completa in quattro ore
  • Combat system scivoloso