2008 Euro Cup2008 Euro Cup 

Dopo 2007 World Soccer, Mobility Zone approfitta dell'avvicinarsi dei campionati europei per rilasciare un nuovo gioco di calcio. E così potremo scegliere una delle squadre nazionali tra quelle disponibili per cimentarci con partite di esibizione ma anche e soprattutto con il torneo valido per la conquista del titolo di campioni d'Europa. Il tutto sul nostro telefono cellulare...

Ci sono alcuni buoni giochi di calcio per cellulare, ma ancora nessuno si avvicina minimamente ai titoli disponibili per il mercato console e PC. Questo perché si tratta di un tipo di applicazione che è difficile rendere bene sullo schermo di un telefono ed è ancor più difficile rendere giocabile utilizzando joystick o pad numerici spesso troppo rigidi e scomodi per permettere l'esecuzione di determinati movimenti. Quest'ultimo problema è particolarmente sentito quando si utilizza una visuale a tre quarti, che ci costringe a chiamare in causa le diagonali per poter procedere dritti con un giocatore verso la porta, palla al piede.

Per la realizzazione di 2008 Euro Cup, gli sviluppatori del team Mobility Zone hanno utilizzato la stessa struttura del loro precedente titolo calcistico. Be', per dirla tutta i due giochi sono davvero molto, molto simili: quello nuovo, più che altro, vanta una grafica migliore per quanto concerne l'interfaccia, ma le differenze sostanziali finiscono qui. Dopo aver selezionato il tipo di partita, potremo scegliere la nazionale da guidare e definirne lo schema tra quelli disponibili, senza scendere nei dettagli della formazione. Dopodiché passeremo all'azione: un commentatore descriverà le fasi salienti dell'azione attraverso degli interventi testuali, mentre noi saremo impegnati a conquistare la palla e arrivare alla conclusione ogni volta che sarà possibile. Avremo a disposizione un comando apposito per effettuare dei dribbling (altrimenti impossibili...), potremo passare la palla a qualsiasi compagno indicato da una freccia sullo schermo e, una volta in prossimità della porta avversaria, apparirà una barra direzionale che determinerà l'angolazione del tiro. I giocatori non rispondono ai comandi in modo prontissimo, c'è sempre qualche istante di esitazione dunque bisogna tenerne conto quando si organizza un'azione. Purtroppo l'intelligenza artificiale della squadra ha alti e bassi, e soprattutto nelle fasi difensive lascia molto a desiderare, lasciando ampi spazi di manovra agli avversari che trovano spesso solo il portiere a frapporsi fra loro e il gol.

La grafica del gioco, come già accennato, utilizza una visuale isometrica ed è contraddistinta da un buon livello di dettaglio nonché da un buon uso dei colori. Purtroppo i giocatori sono tutti identici fra loro e vantano un'animazione appena sufficiente, probabilmente per non rallentare troppo un'azione che comunque è tutt'altro che veloce e fluida. Il comparto sonoro cerca di svolgere il proprio lavoro in modo persino esuberante, con alcuni effetti campionati di grande effetto ma che vengono chiamati in causa di rado. Per quanto concerne il sistema di controllo, si può tranquillamente dire che il tipo di telefono è determinante per trasformare l'esperienza di gioco in qualcosa di divertente o di assolutamente macchinoso e frustrante. Gli input non vengono recepiti istantaneamente dai giocatori, ma ci si fa l'abitudine abbastanza in fretta e dopo qualche partita si riesce a segnare senza troppi problemi.

Clicca per votare!
S.V.

Redazione

S.V.

Lettori

È ancora lunga, lunghissima la strada che porterà allo sviluppo di ottimi giochi di calcio per cellulare. Non tanto per un discorso di capacità tecniche, visto che nel bene o nel male i moderni terminali riescono a gestire tranquillamente i giocatori in campo, con delle movenze che diventano man mano più raffinate e fluide. No, il problema è di tipo strettamente pratico: non sono molti, purtroppo, i cellulari che dispongono di un joystick o di una tastiera numerica che si prestano a sequenze come quelle richieste da 2008 Euro Cup. Molto spesso la soluzione ideale sta nell'utilizzare il joystick per i movimenti e il pad numerico per le azioni, ma tutto ciò si rivela difficilmente attuabile con un gioco di calcio con la visuale isometrica, che dunque ci costringe a ricorrere alle diagonali per far correre i giocatori dritti verso la porta. Il nuovo titolo targato Mobility Zone può dunque risultare più o meno divertente a seconda del dispositivo su cui lo si fa girare, anche se in generale non brilla sotto alcun punto di vista.

Tommaso Pugliese

Pro

Contro

Pro

  • Un gran numero di nazionali
  • Grafica funzionale all'azione
  • Effetti sonori efficaci

Contro

  • Terribilmente macchinoso
  • IA molto migliorabile
  • La visuale isometrica può essere un problema

TI POTREBBE INTERESSARE