Nel castello della mia fantasia  3

Gameloft si rimbocca le maniche e porta su iPhone uno dei suoi giochi più belli usciti su cellulare negli ultimi mesi

L'obiettivo di Gameloft diventa ogni giorno più chiaro: ottenere anche su iPhone la posizione di leader all'interno del mercato dei giochi che già aveva guadagnato nell'ambito dei titoli per cellulari java.

La società francese è infatti da parecchio tempo uno dei punti di riferimento per quanto riguarda lo sviluppo del mobile gaming, avendo realizzato nel corso degli ultimi anni una lunga serie di titoli che hanno segnato la strada soprattutto dal punto di vista puramente tecnico. Il boom della piattaforma Apple ha però lasciato leggermente spiazzata la casa transalpina, che fino a questo momento si è limitata - per una larga fetta della propria offerta sull'App Store - a proporre conversioni di titoli già usciti su cellulari in precedenza. Pur con la ovvia e spesso ben riuscita opera di adattamento all'hardware made in Cupertino, fino a questo momento è di fatto mancato un gioco costruito attorno alle capacità del fortunato smartphone. In attesa del debutto di Gameloft in tal senso, possiamo tranquillamente "accontentarci" di prodotti di qualità come questo Castle of Magic.

Un castello che non mi è nuovo

Come anticipato poco sopra quindi, anche in questo caso non stiamo parlando di un gioco totalmente originale, dal momento che la sua prima apparizione in versione java è datata attorno alla fine dello scorso anno; nel passaggio su iPhone però, il titolo ha guadagnato una rinnovata veste grafica, ora in 2.5d con un utilizzo più che piacevole delle capacità poligonali del sistema. I contenuti sono invece invariati, e mettono il giocatore nei panni di un ragazzino intrappolato in un mondo magico in cui la compagna di giochi Jenny viene rapita dal malvagio mago di turno e intrappolata in un castello. Quest'ultimo di fatto è la location principale ed è diviso in cinque mondi, ognuno ovviamente con una propria ambientazione, e a loro volta composti da 3 livelli l'uno. Il gameplay è quello di un platform bidimensionale assolutamente classico; si tratta quindi di attraversare i vari stage raccogliendo diamanti - che fungono anche da riserva di energia un po' come gli anelli di Sonic - ed eliminando i nemici che li popolano. A tal fine non mancano diversi power-up capaci di donare all'eroe alcuni poteri, come sparare palle di fuoco o lanciare frecce da un arco.

Tutto nella norma, ma il level design di qualità rende la prospettiva del grande lavoro fatto dai programmatori francesi; senza dubbio Castle of Magic non sfigurerebbe affatto su un portatile come il Nintendo DS, anche se in realtà visto il modus operandi di Gameloft l'arrivo magari sul DSi Shop in futuro non è affatto da escludere. Pur senza mai mettere in difficoltà il giocatore, i livelli sono strutturati in maniera non elementare, e la progressione all'interno di essi è piacevole e appagante così come lo sono le battaglie coi boss. Sorprendente inoltre la qualità della componente tecnica, che pone il titolo sicuramente ai vertici tra i migliori giochi per iPhone sotto questo punto di vista; le ambientazioni sono ricche di dettagli e colorate, le animazioni di protagonista e nemici complesse quanto basta e la colonna sonora davvero di grande valore. Dispiace per un frame rate appena sufficiente e la scarsità di effetti audio, che si limitano a qualche urletto dell'eroe e davvero poco altro. Ma si tratta di difetti tutto sommato accettabili, così come lo è la longevità non certo particolarmente robusta che permette di arrivare al termine dell'avventura in una manciata di ore. Ma anche su questo, visto e considerato il prezzo di 3.99 € si può chiudere un occhio. Il motivo principale invece che impedisce a Castle of Magic di raggiungere una votazione superiore è interamente legato al sistema di controllo, che fa affidamento su una croce direzionale e due tasti virtuali posizionati ai lati inferiori dello schermo. La precisione di questa soluzione è infatti davvero scarsa, e la mancata rilevazione dei comandi impartiti dal giocatore è fonte spesso e volentieri di frustrazione; certamente nella maggior parte dei casi visto il livello di difficoltà accondiscendente si può recuperare le sorti della partita, ma resta il fatto che il risultato finale sia ben lontano dal rivelarsi apprezzabile, mettendo quindi i bastoni tra le ruote di un prodotto altrimenti di altissimo livello.

La versione testata è la 1.0.1

Multiplayer.it

7.5

Lettori (3)

6.4

Il tuo voto

L'unico ma incisivo difetto di Castle of Magic è legato, come descritto nella recensione, al sistema di controllo; la soluzione legata a pad e tasti virtuali non convince, rivelandosi spesso e volentieri fonte di errori e di relativa frustrazione nell'utente. Un peccato, perchè la qualità del gioco è davvero elevata sotto praticamente ogni aspetto, a partire da quello tecnico; magari un futuro ipotetico approdo su DSi Shop potrebbe dare a Castle of Magic l'interfaccia capace di rendere merito al suo indiscutibile valore.

PRO

  • Graficamente ottimo
  • Classico ma divertente
  • Valida colonna sonora

CONTRO

  • Pad virtuale impreciso e frustrante
  • Piuttosto breve

VAI ALLA SCHEDA DEL GIOCO

In digital delivery su None